Earn money by answering our surveys

Register now!

Data marketing: vantaggi, strategia ed esempi [Guida 2023]

Il data marketing è una disciplina che sta diventando sempre più importante nelle aziende. Fornisce una migliore comprensione delle reali motivazioni degli utenti, ma anche dei loro modelli di consumo. L’analisi dei dati che offre mira a migliorare le strategie di marketing e creare vantaggi competitivi. Per comprendere meglio le sfide di questo processo, esamineremo i suoi principali vantaggi e presenteremo utili consigli strategici. Infine, vedremo come Google e Adobe sviluppano soluzioni complete di data marketing.

Contattaci per le tue strategie di inbound marketing


Sommario


Cos’è il data marketing?

Il data marketing si basa sulla raccolta di dati per prendere decisioni aziendali migliori. I suoi campi di applicazione sono molteplici:

Questa analisi dei dati consente ai brand di beneficiare di informazioni fornite e verificate per migliorare le loro strategie di marketing. In definitiva, le aziende accumulano vantaggi competitivi e aumentano la loro intelligenza competitiva.

Inoltre, questi dati offrono altri vantaggi alle cosiddette società basate sui dati. Consente loro di utilizzare piattaforme digitali per prezzi più appropriati e una comunicazione multicanale più efficace. (Camilleri, MA, 2020)


Data marketing: 4 vantaggi significativi

Ora che abbiamo delineato le basi del data marketing, affrontiamo i suoi principali vantaggi. Ce ne sono 4 e ruotano tutti attorno agli utenti.

  • Semplificazione del content marketing
  • Migliore conoscenza del target di riferimento
  • Individuazione di adeguati canali di comunicazione
  • Sviluppo dell’esperienza cliente

 


Rende le strategie di content marketing più semplici

Innanzitutto, il data marketing semplifica la creazione di contenuti con l’inserimento dei dati dei clienti. Questo tipo di marketing è efficace perché si può comprendere il comportamento dei consumatori. Fornisce inoltre una valutazione approfondita dei risultati delle varie strategie di contenuto dei brand e dei loro concorrenti. In definitiva, è un modo ideale per attrarre clienti e rafforzare il rapporto tra consumatori e brand.

IntoTheMinds modella il comportamento dei tuoi consumatori


Un vero fornitore di inbound marketing, il data marketing aiuta a catturare l’attenzione degli obiettivi di marketing dei marchi.



Data marketing aiuta a comprendere il proprio pubblico

Quindi, questo processo di marketing è fondamentale per comprendere le reali esigenze del tuo pubblico. Raccogliere informazioni sulla loro situazione attuale (nel rispetto delle leggi GPDR in vigore) consente loro di stabilire migliori strategie di comunicazione (ecco un buon esempio).

Inoltre, i dati raccolti aiutano a interpretare meglio le manifestazioni online dei consumatori. Pertanto, questa maggiore conoscenza degli utenti consente ai brand di abbellire il loro ritorno sull’investimento (Johnson D. et al., 2019). E allo stesso modo, giustifica quindi l’impegno delle aziende nel data marketing.


Aiuta a identificare i migliori canali di comunicazione

Qui la comunicazione multicanale è un fattore chiave di successo, in quanto permette di essere presenti su tutti i fronti. L’utilizzo del data marketing, infatti, aiuta a individuare i migliori canali di comunicazione possibili. Inoltre, è l’occasione perfetta per testare diverse strategie a seconda del canale. Ciò aumenta il tasso di conversione perché gli utenti digitali sono presenti su molti canali online.

Dall’avvento di questo tipo di marketing, alcuni canali si distinguono per la loro capacità di raggiungere il target di riferimento dei brand. Ecco alcuni esempi:

  • blog con post regolati
  • post di impatto su vari social network
  • email marketing


La sua grande capacità di migliorare l’esperienza dell’utente

Infine, l’ultimo notevole vantaggio del data marketing ruota attorno al consumatore. Infatti, basare le decisioni di marketing sui dati ci consente di migliorare l’esperienza dell’utente. Diamo un’occhiata a ciò che questa conoscenza offre:

  • Personalizzazione dei contenuti: ogni prospect/profilo cliente ha una strategia di comunicazione unica e differenziata.
  • Optimizzazione dei canali: le piattaforme digitali sono varie, così come la loro base di utenti. I marchi possono quindi adattarsi a questi profili e offrire un’esperienza che soddisfi i codici della piattaforma in questione.
  • Customer satisfaction: una maggiore interazione con il pubblico porta a una maggiore conversione e fidelizzazione del cliente, che inevitabilmente influisce sulle vendite.

strategia data marketing


3 punti da adottare nella tua strategia di data marketing

Adottare una strategia ben ponderata ed efficiente è necessario per sfruttare tutti gli aspetti positivi del data marketing. Ci sono 3 punti chiave: definire i dati da monitorare, moltiplicare fonti di fiducia e creare personaggi.


Definire i dati da monitorare

È molto importante pianificare la raccolta dei dati. Alcuni criteri strategici sono essenziali per qualsiasi buona strategia di data marketing:

  • pertinenza dei dati
  • prioritizzazione delle conoscenze da raccogliere
  • difficoltà nell’acquisizione dei dati dei consumatori

Pertanto, i mabrandrchi che desiderano migliorare le proprie prestazioni SEO e di consapevolezza online dovrebbero prestare attenzione a quanto segue:

  • il loro posizionamento sui motori di ricerca
  • ricerche su Google relative al brand
  • parole chiave relative ai loro concorrenti

Approfitta della nostra esperienza nel marketing inbound


Moltiplicare le fonti di dati

Pensiamo come un giornalista: non basare i dati su un’unica fonte. Al contrario, cerchiamo sempre di triangolare le informazioni specifiche del data marketing. Pertanto, ricordiamo che qualsiasi fonte valida può solo garantire un database inconfutabile. Questo dà un netto vantaggio competitivo. D’altra parte, questo spinge le aziende più “tradizionali” a diventare più data-driven per beneficiare di questo vantaggio (Hartmann, P.M. et al., 2016).

Ci sono molti possibili tipi di dati da raccogliere. Li dividiamo in due categorie: dati primari e secondari. L’abbinamento di questi due tipi di informazioni fornisce un quadro più chiaro delle aspettative dei consumatori. Ma in realtà, cosa includono queste famiglie di dati?

Quali sono i dati primari nel marketing?

I dati primari sono i dati raccolti per la prima volta. I metodi di ricerca sono diversi e vari. Esempi sono le interviste qualitative, i questionari e gli strumenti di analisi web.

Quali sono i dati secondari nel marketing?

I dati secondari sono informazioni già disponibili. Si possono ottenere attraverso:


Crea personaggi di clienti tipici

Infine, poniamoci la questione dell’impatto di Internet sulle strategie di marketing. Una volta focalizzati solo sui dati socio-demografici, ora si basano su molti più criteri. Ciò porta a un coordinamento più forte tra i team di vendita e marketing per una buona trasmissione delle informazioni.

Nessuno può veramente capire i consumatori di oggi senza un’analisi approfondita di quanto segue:


In questo modo, le aziende possono indirizzare gli account utente corrispondenti al loro obiettivo di marketing e creare così profili cliente ideali!


strumenti data marketing


 

3 strumenti essenziali per il data marketing

Infine, presentiamo 3 strumenti digitali di comprovata efficacia nel data marketing. Scopri come Ahrefs, Google Analytics e Adobe offrono un’esperienza utente eccezionale.


Ahrefs

Ahrefs fornisce informazioni dettagliate sul traffico del sito web. Di seguito la tipologia di dati che possono essere raccolti dalla piattaforma:

  • backlink
  • volumi di ricerca per parola chiave
  • e altre metriche SEO come CPC o CTR.

La piattaforma è essenziale per qualsiasi strategia SEO. Aiuta a identificare le tendenze del settore e ad analizzare l’interesse degli utenti in base ai dati di ricerca. In IntoTheMinds, una società di ricerche di mercato ed esperta di marketing, alimentiamo il nostro blog con i dati di ricerca di Ahrefs.

Ahrefs data marketing

Ahrefs fornisce dati ai brand e ottimizza le loro strategie SEO (fonte: Ahrefs)


Google Analytics

Analytics è uno strumento gratuito sviluppato da Google. Aiuta le aziende a comprendere meglio il percorso del cliente sul proprio sito web. Questo strumento fondamentale analizza i dati e genera automaticamente report informativi e grafici. Ecco il tipo di informazioni che si possono trovare su Analytics:

  • provenienza dell’utente
  • pagine più popolari del dominio web
  • variazione del traffico nel tempo
  • ecc.
Google Analytics data marketing

Google Analytics è la pietra angolare del successo per molte attività online.


Il data marketing di Adobe Experience Cloud

Infine, concludiamo questo articolo con l’esempio di Adobe. Negli ultimi anni, l’azienda si è dotata di molti strumenti di analisi per semplificare la vita dei suoi utenti:

  • Analytics
  • Audience Manager
  • Experience Cloud

Prendiamo il caso di Experience Cloud. La piattaforma offre nuove funzionalità per centralizzare i database interni. Ciò consente a diversi team all’interno di un’azienda di comunicare meglio, grazie agli strumenti di archiviazione collaborativa potenziati dal cloud.

Adobe data marketing

Adobe migliora la produttività aziendale attraverso l’uso intelligente del data marketing.

Tag:

Pierre-Nicolas ha un dottorato in marketing e dirige l'agenzia di ricerche di mercato IntoTheMinds. I suoi principali campi di interesse sono BigData, e-commerce, commercio locale, HoReCa e logistica. È anche un ricercatore di marketing all'Université Libre de Bruxelles e serve come coach e formatore per diverse organizzazioni e istituzioni pubbliche. Può essere contattato via email, Linkedin o per telefono (+32 486 42 79 42)

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *