Earn money by answering our surveys

Register now!

Marketing sociale: definizione, implementazione, esempi [Guida 2021]

Earn up to 50€ by participating in one of our paid market research.

Register now!

Il marketing sociale è la branca del marketing che mira a promuovere cause sociali o interesse generale. Il marketing sociale giocherà in particolare sui valori sociali degli obiettivi per convincerli. Philip Kotler ha sintetizzato la sfida nel titolo del suo libro pubblicato nel 2008: “marketing sociale: cambiare comportamento per fare del bene”.

Sommario


banner definition

Marketing sociale: definizione

Il termine “marketing sociale” è stato coniato da Philip Kotler e Gerald Zaltman nel 1971. All’epoca era usato per descrivere azioni di marketing che potevano cambiare il comportamento sociale.

Il marketing sociale non deve essere confuso con la pubblicità sociale o anche con la comunicazione sociale. Kotler e Zaltman affermano:

“Il marketing sociale è la progettazione, l’implementazione e il monitoraggio di programmi progettati per influenzare l’accettabilità delle idee sociali e che incorporano considerazioni su pianificazione, prezzi, comunicazione, distribuzione e ricerche di mercato”.

 

Marketing sociale: implementazione

Logicamente, Kotler e Zaltman hanno sviluppato il concetto di marketing sociale nel 1971 secondo le 4P di McCarthy (per maggiori informazioni, vedere il nostro articolo sul marketing mix).

marketing mix 4P product produit

Marketing mix: il prodotto

In una struttura aziendale classica, vengono condotte ricerche di mercato, viene sviluppato un prodotto per soddisfare le esigenze degli obiettivi e quindi commercializzato. Questa dimensione di sviluppo ad hoc esiste anche nel social marketing ma non si limita a un prodotto specifico. “Vendere” l’idea sociale (“non bere e guidare”, “rispettare i limiti di velocità”, “ordinare i rifiuti”) richiede lo sviluppo di prodotti diversi per rendere possibili le azioni. Nel caso della prevenzione della guida in stato di ebbrezza, dobbiamo modificare leggi specifiche per aumentare le sanzioni. Dobbiamo adattare le polizze degli assicuratori, sviluppare meccanismi di avviamento del veicolo abbinati a un etilometro e introdurre sul mercato etilometri usa e getta.

marketing mix 4P promotion

Marketing mix: evidenziazione (“promozione”)

Anche la promozione” è un aspetto centrale. Non si limita alla pubblicità tradizionale. Tutti i canali possono essere utilizzati per “vendere” l’idea social. Prendendo l’esempio precedente della lotta contro la guida in stato di ebbrezza, il Belgio offre un ottimo esempio di promozione di successo con la sua campagna “Bob“. Lanciata nel 1995, è stata adottata da 17 paesi europei. È disponibile in varie modalità: radio, campagne di affissione, animazione, sensibilizzazione durante i controlli delle forze dell’ordine. Ad ogni “touchpoint”, il viene distribuito il famoso portachiavi “Bob” per prolungare lo sforzo di comunicazione e concretizzare l’impegno dell’individuo per la causa sociale.

marketing mix 4P place

Marketing mix: la distribuzione (“luogo”)

Affinché il marketing sociale sia efficace, si deve dare potere agli “obiettivi” di agire. È qui che spesso consiste il problema. Mentre il prodotto è ben designato e il marketing è ben ponderato, il target e il suo desiderio di servire sono completamente dimenticati. La domanda a cui rispondere qui è: “Cosa devo fare per convincere l’individuo ad agire? Ad esempio, se si vuole promuovere la raccolta differenziata, cosa si deve mettere in atto per consentire a tutti di agire?

marketing mix 4P price prix

Marketing mix: il prezzo

In teoria, il prezzo è zero per gli individui presi di mira dal social marketing. Ma ogni azione ha un costo, e l’idea qui è di ridurlo il più possibile per incoraggiare l’individuo a mettere in pratica i suoi buoni propositi. Un buon esempio è l’implementazione di “scatole per le donazioni” negli aeroporti. La loro presenza in luoghi dove le persone sono prigioniere e monete non scambiabili in tasca è una combinazione perfetta per abbassare il costo della partecipazione.



marketing social Bob campagne

Il portachiavi è uno dei fattori di successo della campagna “Bob”. 
Crediti: Antonin via Flickr.


Tabacco: tecniche di social marketing per convincere le donne a fumare

L’abuso di alcol e il consumo di tabacco sono piaghe della società. In quanto tali, sono combattuti dalla società, in particolare applicando una strategia di prezzo “socialmente orientata”. La vendita del tabacco è quindi gravata da tasse elevate per dissuadere i fumatori e l’alcol è soggetto a un prelievo aggiuntivo sotto forma di accise.

Come sottolineano Kotler e Zaltman (1971):

“L’arte di vendere sigarette […] può avere qualche attinenza con l’arte di vendere cause sociali”.

Per quanto provocatoria possa sembrare, questa affermazione non è, infatti, lontana dalla verità. L’industria del tabacco ha implementato una strategia di marketing specificamente rivolta alle donne in cerca di emancipazione. Gli annunci, parte integrante del marketing mix, rispecchiavano perfettamente questo obiettivo. Le donne hanno iniziato a fumare a causa dell’uso di tecniche di marketing sociale. Già nel 1929 erano convinti che il tabacco avrebbe permesso loro di emanciparsi e servire gli interessi femministi. Il pubblicista Edward Bernays è all’origine dell’operazione “Torches of Freedom“, che farà passare la sigaretta come socialmente accettabile tra le donne.


Marketing sociale: altri esempi

Di seguito sono riportati alcuni esempi diversi per illustrare il concetto di marketing sociale.

marketing social smokey the bear

“Smokey The Bear” incarna la lotta contro gli incendi negli Stati Uniti. Questa mascotte è stata un elemento centrale nella drastica riduzione degli incendi negli Stati Uniti. Smokey incarna, in modo amichevole, lo sforzo comune per salvare l’ambiente. 
Crediti della foto: Doug Kaye via Flickr.

 

affiche Faux Gras Gaia

L’associazione per la protezione degli animali Gaia ha creato un prodotto chiamato “Faux Gras” che ricorda il foie gras ma non è realizzato con ingredienti animali. Il “Faux Gras” consente ai consumatori di “agire” (si veda “marketing mix place”) 
Crediti della foto: Duval Guillaume via Flickr

 

Boîtes à dons dans un aéroport ; exemple de marketing social

Gli enti di beneficenza utilizzano gli aeroporti come trampolino di lancio di “marketing” per incoraggiare le donazioni per le loro cause.

 

road safety campaign in France

La prevenzione degli incidenti stradali è una causa sociale che mobilita un grande sforzo in tutti i paesi. Un’analisi secondo il modello delle 4P (marketing mix) fornisce una lettura arricchente del social marketing al lavoro. Particolarmente degni di nota sono gli assi di comunicazione (“Promozione”) e di attuazione (“Luogo”). La cintura di sicurezza e tutti gli altri sviluppi tecnologici che aumentano la sicurezza in auto sono una conseguenza naturale delle attività di marketing sociale attorno a questa causa. 
Crediti: Miel Van Opstal via Flickr.

 


Fonti

Bernays, E. L., & Bazon, I. (2012). Propaganda (1928). Alexandria Publishing House.

Kotler, Philip, and Nancy Lee. Social marketing: Influencing behaviors for good. Sage, 2008.

Kotler, Philip, and Gerald Zaltman. “Social marketing: an approach to planned social change.” Journal of marketing 35.3 (1971): 3-12.

 

 

Tag:

Author: Pierre-Nicolas Schwab

Pierre-Nicolas ha un dottorato in marketing e dirige l'agenzia di ricerche di mercato IntoTheMinds. I suoi principali campi di interesse sono BigData, e-commerce, commercio locale, HoReCa e logistica. È anche un ricercatore di marketing all'Université Libre de Bruxelles e serve come coach e formatore per diverse organizzazioni e istituzioni pubbliche. Può essere contattato via email, Linkedin o per telefono (+32 486 42 79 42)

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *