Earn money by answering our surveys

Register now!

Ricerche di mercato: l’evoluzione della possessione di carte di credito in Europa

Earn up to 50€ by participating in one of our paid market research.

Register now!

Se hai bisogno di realizzare ricerche di mercato nel settore finanziario o, più in generale, su un mercato B2C, i dati sottostanti potrebbero esserti di aiuto. Ho raccolto dati sulla titolarità delle carte di credito in Europa per comprendere meglio le dinamiche di questo mercato e completare l’articolo che ho scritto sui metodi di pagamento utilizzati in Germania (a proposito, lo sapevate che, per la prima volta, i tedeschi non utilizzano prevalentemente il contante per i loro acquisti nel 2018: sembra che si stiano lentamente ma inesorabilmente convertendo alle carte di debito e di credito).
Ho usato i dati della banca mondiale (fonte) e li ho compilati in Tableau. Mi sono ispirato a questo eccellente tutorial per visualizzare l’evoluzione delle classifiche per anno (anche se sarebbe stato molto meglio se avessi avuto dati per più di 3 anni). Ho anche confrontato le medie per paese con un’analisi quantile (analisi quantile basata su questo tutorial).

Possessione di carte di credito in Europa nel 2011

A livello geografico e non sorprende che la proprietà della carta di credito sia al livello più basso nei paesi orientali e meridionali.
Mentre le cose stanno cambiando dopo il 2011 in termini di proprietà, la situazione dei paesi del sud e dell’est rimane bassa.
In questo caso, l’analisi quantile non porta molto valore, a differenza del caso sviluppato da Ann e Josh Jackson sul loro blog.

Possessione di carte di credito in Europa nel 2014

Questa rapida visualizzazione dei dati consente tuttavia di rimettere in prospettiva le statistiche sui pagamenti con carta di credito. Nel caso della Germania, in particolare, quello che dovremmo ricordare è che il 74% dei pagamenti è stato effettuato in contanti, nel 2017. Come si spiega che i tedeschi preferiscano ancora i contanti ai pagamenti senza contanti? Ciò che mostrano i dati sulla possessione di carte di credito è che non è a causa della possessione di carte di credito inferiore alla media: come puoi vedere dalla visualizzazione per quantile, la Germania è, in realtà, piuttosto alta rispetto ad altri paesi europei. Probabilmente è più una cosa culturale.

Possessione di carte di credito in Europa nel 2017

Consigli per le tue ricerche di mercato (in Belgio, in Francia o ovunque)

Quello che abbiamo fatto sopra è cercare i dati macro, visualizzarli ed interpretarli. Questo tipo di dati rappresenta le tendenze della società (guarda, ad esempio, l’evoluzione della proprietà delle carte di credito tra il 2011 e il 2017), che fa parte della tua analisi PESTEL. Poiché utilizzare PESTEL è una delle prime cose che dovresti fare nella tua ricerca di mercato, la dimostrazione sopra mostra che puoi fare affidamento su molti strumenti diversi per studiare il tuo mercato.


Ti assicuriamo, tuttavia, che non è necessario utilizzare Tableau o dati complessi e simili per visualizzare i tuoi dati. Potresti ottenere più o meno lo stesso risultato usando Excel (e un po’ di Visual Basic), tuttavia Tableau rende le cose molto più semplici.
Se hai domande sulle ricerche di mercato in generale o su PESTEL/visualizzazione dei dati in Tableau in particolare, non esitare a contattarci. Siamo qui per aiutare.

Evoluzione della classifica dei paesi i cui abitanti hanno più carte di credito (2011-2017)

Tag:,

Author: Pierre-Nicolas Schwab

Pierre-Nicolas ha un dottorato in marketing e dirige l'agenzia di ricerche di mercato IntoTheMinds. I suoi principali campi di interesse sono BigData, e-commerce, commercio locale, HoReCa e logistica. È anche un ricercatore di marketing all'Université Libre de Bruxelles e serve come coach e formatore per diverse organizzazioni e istituzioni pubbliche. Può essere contattato via email, Linkedin o per telefono (+32 486 42 79 42)

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *