Earn money by answering our surveys

Register now!

Ricerca di mercato: quanto costa?

Earn up to 50€ by participating in one of our paid market research.

Register now!

Ecco una domanda alla quale ci ritroviamo a dover rispondere spesso: “Quanto costa la ricerca di mercato? E la nostra risposta è sempre la stessa: “Il costo di qualsiasi ricerca di mercato è uguale al prezzo di un’automobile. Può essere una piccola city car o una Rolls-Royce, un’auto di seconda mano o una nuova. Sta a voi decidere”. Questa risposta non è molto soddisfacente, vero? Ovviamente si tratta di un servizio realizzato su misura, in cui il livello di difficoltà (e il prezzo) è determinato dalle esigenze del cliente e dalla complessità delle domande poste. Per informazioni complete sulla conduzione delle ricerche di mercato, si prega di consultare la nostra serie “I segreti delle ricerche di mercato” (parte 1, parte 2, parte 3) così come la nostra ormai popolare guida online per condurre ricerche di mercato (è gratuita, quindi dovreste approfittarne!).

costo di una ricerca di mercato

Il nostro articolo sul prezzo della ricerca di mercato è diviso nel seguente modo. In primo luogo, daremo alcune informazioni sulle tariffe applicate dai principali istituti di ricerca di mercato, poi parleremo della metodologia (che determina il prezzo dello studio) e termineremo con quello state aspettando: un elenco esaustivo dei metodi di ricerca di mercato e i loro rispettivi prezzi. Per i più impazienti, è disponibile anche un riassunto con collegamenti ipertestuali che vi porteranno direttamente al paragrafo desiderato.

Sommario

  1. Il costo delle ricerche di mercato
  2. Il metodo usato per condurre la ricerca di mercato ne determina il prezzo
  3. I nostri prezzi per le ricerche di mercato (con una panoramica)
  4. Quanto costa una ricerca di mercato?
  5. Quanto costa uno studio PESTEL?
  6. Quanto costa reclutare gli intervistati per un’indagine qualitativa?
  7. Quanto costa un’intervista faccia a faccia?
  8. Quanto costa un gruppo di discussione?
  9. Quanto costa un’analisi della concorrenza?
  10. Quanto costa fare uno studio sul packaging?
  11. Quanto costa realizzare un sondaggio online?
  12. Quanto costa sviluppare un test di prodotto con i consumatori?
  13. Quanto costa realizzare uno studio sulle quote di mercato?
  14. Quanto costa la modellazione statistica del comportamento dei clienti?
  15. Quanto costa uno studio di flusso per creare un business locale?
  16. Conclusione

Il costo delle ricerche di mercato

Un recente articolo pubblicato dalla rivista francese “Capital” rivela alcune buone conclusioni sul prezzo delle ricerche di mercato. È dedicato a IPSOS e Sofres, due istituti di ricerche di mercato che hanno guadagnato la loro reputazione nei sondaggi di opinione. In termini di ricerca quantitativa, rivela l’articolo di Capital, una (1) domanda fatta a 1000 consumatori vi costerà 700€. D’altra parte, si sa che generalmente bisogna fare 3 domande convergenti per ottenere una risposta affidabile. In termini di ricerca qualitativa, questa volta continua l’articolo della rivista francese, due (2) gruppi di discussione con 10 persone ciascuno vi costerà 20.000€, ovvero 1.000€ per consumatore intervistato. Bisogna ricordare che un gruppo di discussione dura in media 120 minuti, il che, diviso per il numero di partecipanti, dà un tempo medio di parola di 12 minuti. A 1.000 euro per consumatore intervistato, il gruppo di discussione, quindi, costa 83 euro al minuto. Ora sicuramente capirete perché le ricerche di mercato sono condotte principalmente da grandi aziende. È un vero peccato, visti i risultati delle ricerche di mercato. Ma d’altronde… questo è un altro discorso.

immagine: Shutterstock

Il metodo usato per condurre la ricerca di mercato ne determina il prezzo

Il prezzo non rappresenta nulla e 83€ al minuto può essere eccessivo o economico. Tutto dipende da cosa si fa con le informazioni raccolte e da come vengono elaborate. Dipende anche da come le interviste qualitative vengono utilizzate dall’agenzia. A tal proposito, vi presentiamo un piccolo aneddoto. Qualche tempo fa, eravamo riuniti con il direttore di un’azienda pubblica per presentargli il nostro lavoro. Durante la presentazione, parlando della metodologia di ricerca abbiamo notato un certo stupore nei suoi occhi. Abbiamo spiegato che ogni intervista è seguita da una trascrizione verbatim e dalla codifica. Il nostro interlocutore, abituato a lavorare con grandi società di ricerche di mercato, ci ha confessato che da molto tempo non incontrava una società che eseguisse tutti questi passaggi essenziali.

Cos’è la codifica e perché è importante?

Secondo il nostro interlocutore, la codifica, poiché è noiosa e consuma risorse e quindi denaro, non viene più effettuata rigorosamente. Le agenzie di ricerche di mercato preferiscono registrare qualche parola chiave al volo durante la revisione dell’intervista con il rischio di non coglierne tutto il potenziale. Questo modo di fare è, purtroppo, una scorciatoia pericolosa e metodologicamente discutibile; ma è un metodo a basso costo, veloce, e quindi, riduce il costo della ricerca di mercato.

Il costo della ricerca di mercato con IntoTheMinds

La struttura della nostra azienda (siamo una PMI) ci permette di offrire tariffe competitive (che possono essere divise in 2 se vi viene concesso il sussidio). I prezzi per un aspirante imprenditore partono da 5.000 euro IVA esclusa, mentre per una ricerca di mercato qualitativa (basata su interviste) partiamo da 8.000 euro. Questi prezzi sono, ovviamente, indicativi ma vi daranno già un’idea del budget. Se desiderate ricevere un preventivo personalizzato, non esitate a inviarci un messaggio. In seguito, abbiamo cercato di fornirvi un quadro chiaro dei possibili prezzi. Ma prima di entrare in questi dettagli, troverete qui di seguito una tabella che riassume i budget per ciascuno dei metodi di ricerca di mercato utilizzati. Vorremmo anche ricordarvi che ognuno di questi metodi fa parte di un processo graduale di ricerca di mercato che abbiamo spiegato nella nostra guida e che è costituito da 7 fasi (rappresentate schematicamente qui sotto).

Rappresentazione schematica della nostra metodologia di ricerca di mercato

 

Metodo di ricerca di mercato Budget minimo Budget medio
Ricerca a tavolino 4.000€ 6.000€
Studio PESTEL 5.000€ 10.000€
Reclutamento degli intervistati in un contesto B2C 50€ 100€
Reclutamento degli intervistati in un contesto B2B 250€ 400€
Interviste qualitative faccia a faccia 500€ per intervista 800€ per intervista con trascrizione e codifica
Gruppo di discussione 4.000€ 5.000€
Analisi della concorrenza 12.000€ 15.000€
Studio del packaging 6.000€ 10.000€
Sondaggio online 3.000€ 8.000€
Test del prodotto con i consumatori 6.000€ 10.000€
Studio della quota di mercato 10.000€
Modellazione statistica del comportamento dei clienti 20.000€
Studio del flusso per la creazione di un business locale 2.500€ 5.000€

Tabella riassuntiva dei budget relativi ai diversi metodi di ricerca di mercato. I sussidi (che coprono fino al 60% degli importi di cui sopra) sono disponibili per le PMI. Contattateci per ricevere maggiori informazioni.

Quanto costa una ricerca a tavolino?

La ricerca a tavolino consiste nell’uso di documenti scritti da altri per sviluppare un approccio alla ricerca di mercato: rapporti, studi, statistiche, ecc. L’obiettivo è farsi un’idea delle dinamiche del mercato senza allontanarsi dal proprio ufficio. In questo caso, bisogna cercare di realizzare una ricerca il più esaustiva possibile per mantenere l’obiettività ed evitare pregiudizi di selezione. Ci sono molte fonti su cui si può fare affidamento per la ricerca a tavolino. Ecco alcuni esempi.

La comunità scientifica

Articoli pubblicati in riviste scientifiche, rapporti di altre agenzie ufficiali. INSEE in Francia e Statbel in Belgio producono regolarmente rapporti su vari argomenti, ma non sono gli unici. In Francia, ad esempio, uno studio periodico di alta qualità sul settore alimentare viene condotto da ANSES.

Comunità settoriale

Si tratta delle aziende che appartengono al settore in cui siete attivi. Queste aziende sono membri di varie organizzazioni che producono rapporti che potrebbero aiutarvi. Ricordate che bisognerà anche affrontare i diversi livelli di responsabilità. Le comunità settoriali sono organizzate geograficamente, quindi vale la pena controllare le informazioni disponibili per la vostra ricerca di mercato a livello regionale, nazionale e internazionale. A proposito dell’ultimo livello, esistono differenti agenzie professionali (la maggior parte delle quali si trova a Bruxelles per gli interessi dell’Unione Europea).

Terzi

Per esempio, istituti di ricerca di mercato come IntoTheMinds che producono analisi settoriali e guide alle tendenze. Spesso questi rapporti non sono gratuiti, ma a volte è possibile racimolare informazioni rilevanti qua e là e, in questo modo, formare un quadro preciso dell’evoluzione di un settore.

Quanto costa una ricerca a tavolino? Uno studio documentario dettagliato richiede da 5 a 10 persone/giorni di lavoro, il che rappresenta un budget medio di 6.000 euro.

I nostri consulenti specializzati saranno lieti di aiutarvi nella vostra ricerca di mercato. Contattateci per un appuntamento preliminare senza impegno.

Quanto costa uno studio PESTEL?

Lo studio PESTEL (Politica – Economia – Sociologia – Tecnologia – Ecologia – Legale) consiste nello studio dei fattori esogeni (quelli che non dipendono da voi), e che però possono avere ripercussioni sul vostro progetto. Abbiamo dettagliato questa parte dello studio di mercato nella nostra guida online.

Lo studio PESTEL richiede quindi un’analisi sistematica dei fattori e soprattutto una conoscenza dettagliata dell’ambiente in cui si diffonderà il progetto. Di solito, sono necessari uno a due giorni per studiare ciascuna delle lettere di PESTEL e per produrre un rapporto coerente.

Possiamo quindi stimare che il budget minimo corrisponde a 6 giorni/uomini e che il budget massimo è di 12 giorni/uomo. Queste stime sono ovviamente valide solo per un determinato mercato geografico. Qualora voleste lanciare un prodotto o un servizio in due paesi diversi, sarà necessario ripetere queste analisi in quanto ogni paese avrà le sue dinamiche e regole diverse (anche se le direttive e i regolamenti europei hanno fatto molto per armonizzare le politiche tra i paesi).

Il budget per uno studio PESTEL su un paese varia: da €5.000 (budget minimo) a €10.000 (budget massimo).

Avete bisogno di aiuto per il vostro studio PESTEL? Contattateci.

Quanto costa reclutare gli intervistati per per un’indagine qualitativa?

immagine: Shutterstock

A volte bisogna avere una terza parte che recluti gli intervistati al posto vostro. Ad esempio, se vi state trasferendo in una nuova area geografica e il dipartimento di ricerca di marketing vuole recarsi sul posto per condurre la ricerca di mercato. In questo caso, può essere interessante affidare a un istituto il compito di reclutare le persone da intervistare e programmare gli appuntamenti in modo da risparmiare il vostro tempo.

Mentre questo compito può essere semplice in un contesto B2C (vedi la nostra guida su come condurre ricerche di mercato nel B2C), è difficile nel B2B (vedi i nostri consigli su come condurre ricerche di mercato nel B2B). Nel B2B, infatti, gli interlocutori non sono molto disponibili (lavorano!), e fissare appuntamenti è una vera sfida (se non ci credete, chiedete ai venditori cosa ne pensano). Non parliamo poi di raggruppare le interviste o i gruppi di discussione nel B2B. È quasi impossibile.

Il budget per un tale servizio, quindi, varierà molto a seconda degli obiettivi da raggiungere.

Il budget per il reclutamento degli intervistati: nel B2C varia da 50 a 100€ per intervistato. Nel B2B, i servizi di reclutamento partono da 250€ per ciascun intervistato.

Se avete bisogno di trovare intervistati, contattateci e saremo più che lieti di aiutarti. Vi risponderemo entro 60 minuti se ci contatterete in orario d’ufficio.

Quanto costa un’intervista faccia a faccia?

Le interviste faccia a faccia sono IL metodo di ricerca di mercato preferito quando non si sa da dove cominciare. Tabella riassuntiva (per orientarti, ricordati di guardarla per scegliere l’approccio giusto). Non ci addentreremo qui nell’interesse di questo metodo (vedi per esempio il nostro confronto tra gruppi di discussione / interviste individuali o la parte della nostra guida online alle ricerche di mercato dedicata alle interviste qualitative). Ci limiteremo a sottolineare che un’intervista faccia a faccia ben preparata, ben condotta e, soprattutto, ben analizzata è un processo che richiede tempo. Tra la revisione della documentazione, la preparazione della guida all’intervista, la conduzione delle interviste (e il tempo necessario per viaggiare nel caso in cui l’intervista non si realizzi nella vostra sede), la trascrizione, la codifica e l’analisi, si richiedono normalmente 2 giorni/uomo per intervista. Certo, è possibile ricorrere a scorciatoie metodologiche (eliminazione della trascrizione e della codifica), ma crediamo sia molto complicato spendere meno di 6 ore per intervista per ricavarne il materiale essenziale.

Bisogna anche notare che un campione ideale per le interviste qualitative è costituito almeno da 15 persone. Non è raro che vengano condotte 30 interviste per questioni complesse. Il budget, quindi, di conseguenza aumenterà.

Qual è il budget per una serie di interviste faccia a faccia? Il budget previsto parte da 8.000 euro per un campione di 15 persone.

Siamo specializzati in ricerche qualitative e siamo un istituto di ricerche di mercato approvato per ottenere sovvenzioni (che coprono fino al 50% delle nostre spese). Contattateci per qualsiasi domanda. Risponderemo entro 60 minuti.

Quanto costa un gruppo di discussione?

I gruppi di discussione sono un tipico metodo di ricerca di mercato, ma sono ancora molto “svenduti”. Erroneamente presentati come una panacea e un metodo di ricerca di mercato che soddisfa qualsiasi tipo di necessità, i gruppi di discussione sono inizialmente un cosiddetto metodo di triangolazione, cioè una tecnica destinata a confermare o invalidare i risultati ottenuti con altri metodi. Bisognerà, quindi, assicurarsi che si realizzino per quello che sono realmente (vedi il nostro confronto tra gruppi di discussione / interviste qualitative faccia a faccia per scoprire tutto).

Il gruppo di discussione, generalmente, si svolge per 2 o 3 ore durante le quali, un gruppo da 6 a 10 persone, viene invitato a discutere su un determinato argomento con un moderatore che guida le discussioni. La fase di reclutamento può essere particolarmente difficile (vedi sopra “reclutamento degli intervistati”).

Quanto costa un gruppo di discussione? Il prezzo di un gruppo di discussione con 8 partecipanti parte da 4000€. Le economie di scala possono essere raggiunte quando si organizzano diversi gruppi di discussione uno dopo l’altro.

Organizziamo gruppi di discussione in tutta Europa. Contattataci per qualsiasi richiesta. Vi risponderemo entro 60 minuti.

Quanto costa un’analisi della concorrenza?

Si tratta di un altro passo essenziale nella ricerca di mercato. Nonostante la ricerca sulla concorrenza sia, naturalmente, quasi obbligatoria prima del lancio di un nuovo prodotto o servizio, continua ad essere un metodo di ricerca di mercato che può (e deve) essere riapplicato regolarmente. Non c’è niente di più dinamico e mutevole della concorrenza, ed è quindi essenziale osservare i loro movimenti, strategie, posizionamento e prezzi.

immagine: Shutterstock

L’analisi della concorrenza può assumere diverse forme, che si rifletteranno quindi nel budget da fornire. Proponiamo, quindi, di fornire dettagli su due estremi.

Un’analisi semplice della concorrenza senza indagine sul campo

L’analisi della concorrenza senza un’indagine sul campo usa tecniche di ricerca a tavolino (vedi sopra). Per un’analisi della concorrenza nel commercio al dettaglio, il tipico risultato sarà una mappa che individua la concorrenza e delimita le aree commerciali. Inoltre, sarà possibile fornire un confronto (“benchmark”) di diverse variabili, ad esempio, attraverso uno studio dei documenti pubblicati disponibili sulla concorrenza (rapporti, siti web, opuscoli vari, ecc.). Per un’analisi della concorrenza senza indagine sul campo, il tempo medio necessario con IntoTheMinds è di 6 giorni.

Un’analisi della concorrenza con indagine sul campo

Nei casi più complessi, o per un’analisi della concorrenza più completa, verrà condotta anche un’indagine sul campo. L’indagine sul campo può utilizzare tecniche di mystery shopping (visitare la concorrenza sotto falsa identità), ma non è l’unico modo di procedere. Si possono anche intervistare i clienti dei vostri avversari, i fornitori, e utilizzare metodi quantitativi. Ad esempio, potreste condurre un sondaggio online sui clienti della concorrenza per valutare la loro soddisfazione, la fedeltà e identificare i punti deboli di cui potreste beneficiare. Ci sono anche strumenti basati sui profili Facebook dei fan della vostra concorrenza che vi permetteranno di dedurre una grande quantità di informazioni.

In parole povere, un’analisi della concorrenza con un’indagine sul campo richiederà una media di 15 giorni/uomo. L’aggiunta di ulteriori tecniche di ricerca di mercato (profilazione su Facebook, sondaggio online) può aumentare rapidamente il carico di lavoro fino a 25 uomini/giorno.

Qual è il budget necessario per realizzare un’analisi della concorrenza? Il budget per un’analisi della concorrenza parte da 12.000€. Potrete richiedere sovvenzioni fino al 50%. Chiedeteci un consiglio.

Quanto costa fare uno studio sul packaging?

Se la vostra ricerca di mercato riguarda un prodotto fisico venduto in un contesto B2C, è essenziale prestare particolare attenzione allo studio del packaging. Prima ancora di poter decidere sulle qualità intrinseche del prodotto, il packaging convincerà il consumatore a testare il vostro prodotto. Ecco perché il nostro istituto di ricerche di mercato si occupa spesso di condurre ricerche sui consumatori sulla percezione dei diversi imballaggi.

Il budget per questo tipo di studio dipenderà ancora una volta dalle tecniche utilizzate, così come dalle dimensioni del campione.

Di seguito vi diamo alcuni elementi metodologici per determinare il budget di uno studio sul packaging.

La dimensione del campione

La prima variabile da prendere in considerazione è la dimensione del campione. Se il packaging è quello definitivo e volete avere l’opinione del mercato per scegliere il migliore, potrebbe fare al caso vostro un campione di 500 persone intervistate online. Questo tipo di sondaggio è facile da realizzare, con risultati facili da interpretare. Il budget varia dai 5.000€ ai 6.000€.

Analisi di mercato

Qualora non aveste ancora definito il vostro packaging, potrebbe essere utile cercare idee altrove, vedere quali opzioni propongono i vostri avversari e progettare, successivamente, un packaging che vi permetta di distinguervi dalla massa. Questa fase di monitoraggio dell’analisi di mercato (cercheremo buone idee in tutto il mondo) richiede generalmente un budget di circa 6.000-8.000€. Alcuni dei nostri clienti ci chiedono anche di progettare prototipi basati sulla nostra analisi di mercato. Questa fase si svolge con un grafico e richeide un budget di circa 2.000€, e vi verranno proposte da 3 a 5 idee concrete di packaging.

immagine: Shutterstock

Online o offline?

Una volta terminate le diverse versioni del packaging non resta che scegliere quella che vi piace di più, semplice: sarà sufficiente realizzare un sondaggio online con un gruppo scelto per l’occasione. Se invece si è ancora in fase di progettazione e si vogliono raccogliere approfondimenti più fini e qualitativi, le interviste individuali sono l’ideale. Lo scopo è quello di presentare i primi prototipi in brevi interviste (normalmente della durata di 20 minuti) per raccogliere informazioni più dettagliate. Questo tipo di tecnica è particolarmente adatto se il vostro packaging si differenzia non solo nel modello ma anche nelle funzionalità. È quindi essenziale avere a disposizione la confezione, escludendo così l’opzione di un sondaggio online. Per una serie di 50 interviste di 20 minuti, il budget è di 6.000€.

Quanto costa uno studio sul packaging? Il budget calcolato per uno studio sul packaging parte da 6.000€ e può arrivare fino a 20.000€ includendo grafica, monitoraggio e ricerca quantitativa online. Essendo titolari di una PMI, potrete richiedere delle sovvenzioni che coprono la metà di questo budget. Ci occupiamo di tutte le formalità. Contattateci per maggiori informazioni.

Quanto costa realizzare un sondaggio online?

Il budget per un sondaggio online dipenderà principalmente da due fattori:

  • la dimensione del campione
  • la necessità di creare un gruppo

Se avete già a disposizione una lista di indirizzi email (conforme al GDPR, ovviamente! Avete pensato di documentare il consenso delle persone presenti nel database?), i costi saranno limitati alla progettazione del questionario, al suo test preliminare, agli eventuali costi di traduzione e all’analisi dei risultati. Pertanto, dovreste considerare un budget di 3.000-4.000€.

Ovviamente, la situazione cambia se è necessario contrattare un gruppo. Infatti, i costi di di un gruppo non sono trascurabili e variano molto a seconda del profilo desiderato degli intervistati e dell’area geografica. Per alcuni rari profili in territori lontani, è abbastanza normale pagare 8-9€ per intervistato. Un pannello di 500 intervistati (che non è enorme) si avvicina quindi a 5.000€.

Quanto costa un sondaggio online? Il budget da prevedere parte da 3.000€ se si dispone di un database qualificato e conforme al GDPR; se si deve contrattare un gruppo, il budget minimo parte da €6.000. Possiamo aiutarvi e fornirvi sovvenzioni del 50% per il vostro sondaggio online. Vi risponderemo in giornata. Contattateci.

Quanto costa sviluppare un test di prodotto con i consumatori?

Ecco un altro metodo di ricerca di mercato popolare e molto richiesto. I test sui consumatori sono particolarmente popolari nel settore FMCG (Fast Moving Consumer Goods), cioè nei prodotti di consumo. Nel settore alimentare, in particolare, i produttori molto spesso scelgono di effettuare test sui consumatori prima di lanciare un nuovo prodotto sul mercato. Infatti, dato il tasso di sopravvivenza delle novità nel settore alimentare, più marche dovrebbero utilizzare questo tipo di studio.

In ogni caso, i test sui consumatori vengono effettuati individualmente, in ambienti neutri (per evitare distorsioni dovute, per esempio, al colore del campione), e su campioni significativi. Abbiamo condotto i test su campioni di 120 persone nel settore dell’acqua in bottiglia per ottenere un campione di dimensioni sufficienti a trarre conclusioni statisticamente valide.

Il lavoro è pari a quello di uno studio sul packaging offline. Il costo richiede 6.000€ per 50 test individuali e 12.000€ per 120 test (le economie di scala si applicano quando il numero di interviste aumenta).

immagine: Shutterstock

Budget per un test del prodotto: tra 6.000€ e 12.000€ a seconda del numero di consumatori coinvolti. Realizziamo test di prodotto in molti paesi. Contattateci per chiedere il nostro aiuto.

Quanto costa realizzare uno studio sulle quote di mercato?

Calcolare la vostra quota di mercato (o quella della vostra concorrenza in una ricerca di mercato prospettica) è un esercizio complicato con molte approssimazioni.

Per quanto riguarda le marche presenti nei supermercati, lo studio delle quote di mercato secondo il metodo classico consiste nel chiedere a una terza parte di analizzare gli incassi e dedurre la quota relativa di ogni marca secondo la categoria di prodotto. Questo approccio è spesso monopolio di un singolo istituto di ricerche di mercato per paese, e questa terza parte è in competizione con ambienti di Big Data che accumulano dati dalla distribuzione di massa, e offrono risultati in tempo reale senza la necessità di una terza parte per analizzarli.

Per tutti gli altri settori di attività, purtroppo, il calcolo delle quote di mercato è un processo ancora più complicato e approssimativo. Prima di tutto, sarà necessario determinare l’area geografica in cui effettuare il calcolo (non è necessario calcolare la quota di mercato in un territorio che supera il vostro bacino di utenza), e all’interno di questa area stimare, per esempio, il fatturato della concorrenza. Quest’ultimo passo è spesso complicato perché il fatturato delle strutture avversarie spesso non viene pubblicato e, inoltre, il conto economico può essere di difficile comprensione nel caso di attività multiple. In questo caso, è possibile procedere per approssimazione prendendo le dichiarazioni (se possibile, poiché il B2B non si presta a questo approccio) del numero di clienti e del carrello medio su un periodo sufficientemente lungo.

Qualunque sia il metodo, il budget minimo per un piccolo territorio non sarà mai inferiore a 10.000€, e uno studio di concorrenza basato su una ricerca sul campo in diversi paesi può facilmente superare i 50.000€. Operiamo in tutti i paesi europei. Siamo a vostra disposizione per qualsiasi informazione.

Quanto costa la modellazione statistica del comportamento dei clienti?

Nell’era dei Big Data, molte aziende si chiedono cosa fare dei loro dati. Che questi ultimi provengano da un CRM, da un ERP o dai dati di navigazione del vostro sito di e-commerce, qualsiasi dato può essere usato per prevedere il comportamento dei vostri clienti e capire come aumentare la loro soddisfazione e il livello di fedeltà.

Il problema di questo tipo di esercizio è rappresentato dalla difficoltà della recuperazione del materiale. È necessario innanzitutto recuperare i dati e il più delle volte qualificarli prima di “pulirli” (data cleaning). Prima ancora di iniziare il lavoro di modellazione statistica, saranno necessari molti giorni per preparare i dati. Successivamente, arriva la parte complicate del lavoro: trovare un modello statistico che predica correttamente il comportamento. A volte non sarà possibile perché mancheranno dei dati o le variabili più essenziali non saranno state raccolte.

Questo tipo di progetto richiede anche una forza lavoro altamente qualificata (statistici, scienziati dei dati) i cui servizi sono costosi perché sono molto richiesti.

A IntoTheMinds realizziamo missioni di questo tipo. Il prezzo per questo tipo di progetti parte da circa 20.000€ se si ha uno scopo ben definito e i dati sono di alta qualità. Un classico esempio di applicazione è la previsione del churn basata sul comportamento del consumatore e la segmentazione.

Il budget per la modellazione statistica del comportamento dei consumatori parte da 20.000€. Chiedete una consulenza per iniziare oggi il vostro progetto Big Data.

Quanto costa uno studio di flusso per creare un business locale?

Nel commercio locale, la posizione è senza dubbio il fattore più importante da prendere in considerazione. Sfortunatamente, troppi negozianti pensano ancora che gli acquirenti si sposteranno verso di loro, non importa quanto siano lontani. Questa è un modo sbagliato di capire il comportamento dei consumatori.

I bacini di utenza sono generalmente piccoli, e il fattore critico di successo nella vendita al dettaglio è collocare il punto vendita dove il flusso di potenziali clienti è più significativo.

C’è solo un metodo: quantificare il flusso di persone su una determinata strada.

Esistono 3 varianti che descriviamo dettagliatamente a continuazione.

immagine: Shutterstock

Estrapolazione basata su punti di misurazione minimi

I flussi di passeggeri sono misurati eseguendo 1 punto di misurazione di 5 minuti all’ora, e le strade della zona sono mappate per capire la dinamica dei flussi.

Misurazione completa di una settimana

Poiché i flussi di traffico possono variare significativamente da un momento all’altro della giornata e da un giorno all’altro, il metodo più affidabile è la misurazione continua dei flussi del traffico. Per fare questo, verrà scelta una settimana “normale” (esclusi i giorni festivi), e verrà misurato continuamente il flusso dal lunedì al sabato. Gli orari delle letture possono essere adattati secondo la natura dell’attività. Per un negozio di alimentari (HoReCa) aperto a pranzo e a cena, non è quindi necessario effettuare le letture prima delle 12.

Video analisi dei flussi

Inoltre, è possibile registrare video continuamente per classificare i passanti e ottenere ottimi dati qualitativi. Questo ci permetterà di determinare l’adeguatezza tra le persone che passano per la strada dove sarà ubicato il negozio e il posizionamento di quest’ultimo. Con un locale che rivolge i suoi servizi persone con meno di 25 anni, sarebbe meglio se questo tipo di clientela fosse naturalmente presente nei flussi. Solo un’analisi qualitativa potrà rivelarlo.

Il budget per uno studio dei flussi nella vendita al dettaglio, è:

  • 2.500€ per dichiarazioni occasionali
  • circa 5.000€ per una dichiarazione continua su 6 giorni
  • a partire da 6.000€ per un’analisi qualitativa basata su indagini video continue

Assicuratevi il successo della vostra attività locale! Contattateci per verificare che la location da voi scelta sia quella giusta.

Conclusione

Il prezzo di una ricerca di mercato dipende naturalmente dall’istituto, dalle sue dimensioni, dalla sua reputazione, ma soprattutto dalle metodologie utilizzate. Se siete alla ricerca di un preventivo per una ricerca di mercato, assicuratevi di conoscere in anticipo i metodi che verranno utilizzati. Se la ricerca di mercato include una parte qualitativa, assicuratevi che vengano realizzate le fasi di trascrizione e codifica. Per esserne sicuri, chiedete quali strumenti informatici saranno utilizzati per eseguire questa codifica e per analizzarla. Questo è l’unico modo per garantire la serietà dello studio e godere dei suoi benefici.

Crediti foto: Shutterstock

Tag:

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *