Earn money by answering our surveys

Register now!

Quante interviste bisogna condurre per la vostra ricerca qualitativa

Earn up to 50€ by participating in one of our paid market research.

Register now!

Mentre determinare la dimensione del campione è un’impresa facile per un sondaggio online (per esempio, una ricerca sulla consapevolezza del marchio), lo stesso non si può dire del numero di interviste necessarie nella ricerca qualitativa. Il principio di saturazione è spesso presentato come l’argomento finale per determinare la dimensione del campione. Ma è difficile da attuare. Per aiutarvi, abbiamo lanciato la prima versione di uno strumento online utile per calcolare il numero minimo di interviste da realizzare.

Introduzione

Le interviste individuali sono un metodo “qualitativo”, proprio come i focus group. La differenza tra i due approcci sta negli obiettivi perseguiti. Mentre le interviste qualitative mirano a “esplorare”, i focus group cercano di “confermare” le ipotesi di lavoro.

I metodi qualitativi sono utilizzati in molti campi per “sdoganare” un argomento ed esplorare i diversi temi ad esso collegati.

La nostra calcolatrice online si limita a una prospettiva particolare: capire i bisogni dei clienti nell’ambito delle ricerche di mercato.

Perché condurre interviste all’interno di una ricerca di mercato?

La ricerca di mercato mira a valutare il potenziale commerciale di un’idea. Determinare l’idea giusta richiede una buona comprensione dei bisogni dei futuri clienti. Per esplorare questi bisogni in profondità, non c’è niente di meglio delle interviste qualitative. Ma il problema è che, in principio, è complicato determinare il numero di interviste da condurre.


Fattori che determinano il numero di interviste da condurre per la vostra ricerca di mercato.

Il numero di interviste di cui avrete bisogno dipende dall’argomento di vostro interesse e dalla fase nella ricerca di mercato in cui vi trovate.

Trovare un’idea vs. confermare un’idea

Trovare un’idea di business che soddisfi un bisogno non significa confermare la rilevanza di un’idea con il pubblico target. Nel primo caso, è necessario intervistare più persone per capire i loro bisogni attuali e futuri. Nel secondo caso, sarà “sufficiente” presentare l’idea a un campione di persone per raccogliere opinioni e migliorare le vostre possibilità di successo.


Intervista faccia a faccia o a distanza?

Le interviste qualitative condotte faccia a faccia permettono di mobilitare l’intervistato e di avere tutta la sua attenzione. A causa della crisi provocata dal Covid, la ricerca di mercato qualitativa ha dovuto essere condotta a distanza. Le distrazioni e le tentazioni sono più numerose quando ci si trova dietro ad uno schermo. Inoltre, il linguaggio del corpo è meno facilmente percepibile. Le interviste qualitative realizzate a distanza sono quindi meno efficaci, e per questo motivo, sarà necessario realizzarne un numero maggiore.


Usi diversi a seconda del target?

In alcuni contesti, un prodotto può soddisfare esigenze diverse. Per esempio, gli europei useranno uno smartphone per telefonare, ma per il 97% degli africani rappresenta l’unico modo per connettersi a Internet.  La costituzione di un campione qualitativo deve essere orientata dal bisogno che si vuole esplorare. Se diversi segmenti di consumatori hanno esigenze radicalmente diverse, sarà necessario moltiplicare le istanze per capire le dinamiche di ogni gruppo.


Innovazione dirompente o incrementale?

Migliorare un prodotto esistente non richiede le stesse sfide rispetto alla creazione di un prodotto/servizio completamente nuovo. Nel primo caso, possiamo confermare che l’intervistato conosca l’uso del prodotto e chieda un miglioramento. Nel secondo caso, dato che l’uso preesistente non esiste, l’intervistato deve proiettarsi in una situazione completamente nuova. Questo sforzo non è alla portata di tutti e richiederà necessariamente più interviste.


Conclusioni

Le interviste qualitative sono un approccio esplorativo indispensabile per qualsiasi ricerca di mercato. Determinare in anticipo il numero di interviste non è facile. Il nostro calcolatore di dimensioni del campione vi aiuterà a farlo, a seconda dell’obiettivo della ricerca di mercato.


Per approfondire l’argomento

Per lo sviluppo della nostra calcolatrice abbiamo utilizzato le seguenti fonti scientifiche. Vi consigliamo di leggerle, nel caso in cui voleste saperne di più sull’argomento.

Dworkin, S. L. (2012). Sample size policy for qualitative studies using in-depth interviews.

Marshall, B., Cardon, P., Poddar, A., & Fontenot, R. (2013). Does sample size matter in qualitative research? A review of qualitative interviews in IS research. Journal of computer information systems, 54(1), 11-22.

Mason, M. (2010, August). Sample size and saturation in PhD studies using qualitative interviews. In Forum qualitative Sozialforschung/Forum: qualitative social research (Vol. 11, No. 3).

Morse, J. M. (1994). Designing funded qualitative research.

Tag:,

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *