Earn money by answering our surveys

Register now!

Marketing Mix: esempio di analisi secondo le 7P [automobile]

Earn up to 50€ by participating in one of our paid market research.

Register now!

Dopo aver pubblicato il nostro articolo di riferimento sul marketing mix, proponiamo di seguito un esempio dettagliato di analisi seguendo il modello 7P: quello della Rimac Nevera, hypercar 100% elettrica di cui ne abbiamo già parlato qui.

Analisi del marketing mix di Rimac


Introduzione

Rimac è una casa automobilistica croata fondata nel 2001 da Mate Rimac. Oggi, l’azienda è specializzata in hypercar elettriche al 100%. Presentato al Salone di Ginevra 2018 un prototipo che ha dato vita alla Nevera, l’auto elettrica più veloce al mondo. Questa hypercar detiene anche il record mondiale di 0-100 km/h in 1,87 secondi.

Rimac prevede di produrre 4 auto al mese. Non è molto, ma con più di 2 milioni di dollari a testa è un obiettivo ammirevole.

Per avere un’idea delle prestazioni fuori dal mondo dell’auto, guardate il video qui sopra, dove affronta una Ferrari SF90.


marketing mix 4P product produit

La P in “Prodotto” (Politica del prodotto)

marketing mix rimac nevera

Il design di Rimac Nevera è notevole sotto ogni punto di vista.
Credito foto: Rimac

Rimac vende un solo prodotto: la Nevera. Il design di questa hypercar da 1900 cavalli è notevole e contribuisce in modo significativo al marchio dell’azienda. L’azienda si posiziona infatti nella nicchia dell’iper innovazione, e questo valore si riflette bene nel prodotto. Il design è, quindi, un elemento centrale del marketing mix. Un’analisi più approfondita confronterebbe il design della Nevera con quello dei modelli concorrenti e cercherebbe di trovare punti in comune.

Il servizio è personalizzato come il prodotto stesso. Ogni proprietario di Nevera è invitato in Croazia (dove ha sede Rimac) per progettare la sua auto secondo le sue esigenze. I codici di personalizzazione vengono quindi applicati in modo che la customer experience sia la più ottimale possibile e allineata con le abitudini dei clienti facoltosi.


marketing mix 4P price prix

La P in “Prezzo” (Politica dei prezzi)

La strategia di prezzo si basa sul valore percepito del prodotto. È ragionevole presumere che il prezzo sia stato fissato sulla base dei prezzi già praticati dalla concorrenza (es. Koenigsegg, Pagani). Gli incentivi finanziari dei distributori sono sconosciuti, ma dato il piccolo numero di auto prodotte e i pochi distributori, è probabile che il margine del distributore sia generoso.

A differenza del mondo delle automobili “standard”, gli sconti non sono comuni nel segmento dell’iper lusso. Poiché la richiesta è maggiore della fornitura (solo 4 veicoli prodotti al mese), gli acquirenti saranno felici di pagare il prezzo totale (2,4 milioni di dollari) per evitare il rischio di essere respinti.


marketing mix 4P promotion

La P in “Promozione” (Politica di comunicazione)

In termini di comunicazione, Rimac punta per il momento su precisi canali digitali. Più precisamente, Rimac sta collaborando con influencer per promuovere la sua auto. Abbiamo visto diversi video su YouTube in cui vlogger specializzati in supercar e hypercar testano la Nevera con il capo di Rimac. Lo YouTuber Manny Koshbin lo ha fatto (vedere video sotto).

Questo è un aspetto affascinante del marketing mix, unico, che merita uno sviluppo approfondito.


.

marketing mix 4P place

La P in “Posto” (Politica di distribuzione)

L’analisi della quarta “P” nella metà del marketing è relativamente semplice. La Nevera sarà infatti venduta attraverso una rete di 20 concessionari in tutto il mondo durante la stesura di questa analisi. C’è un rivenditore a Dubai, 4 in Asia, 4 in Europa e il resto in Nord America. La distribuzione dei concessionari corrisponde alla copertura del mercato per le hypercar.


marketing mix 7P people

La P in “Persone” (Politica delle relazioni)

La componente umana è ancora difficile da valutare in questa fase poiché Nevera è solo un prototipo. Tuttavia, possiamo fare alcune ipotesi.
La componente umana si presenterà senza dubbio in diversi modi:

  • Il fondatore, Mate Rimac, vorrà stabilire un rapporto personale con ogni acquirente e incarnare il suo marchio
  • I dipendenti saranno messi in evidenza durante le visite in fabbrica, soprattutto quando gli acquirenti sono in viaggio per finalizzare le loro scelte
  • Verrà probabilmente messo a disposizione un pilota per addestrare i futuri proprietari a guidare la Nevera

Possiamo anche scommettere che verranno organizzati eventi esclusivi per i proprietari, proprio come la prima presentazione in Croazia nel giugno 2021.


marketing mix 7P process

La P in “Processo” (i processi relativi al servizio)

Poiché le vendite della Nevera non sono ancora iniziate, è difficile analizzare i processi della componente “servizio”. Tuttavia, possiamo immaginare che i rivenditori selezionati seguiranno una politica di estrema personalizzazione come per gli altri marchi che distribuiscono. Verranno inoltre rispettati i codici del lusso e verrà impartita una formazione avanzata da parte di Rimac affinché i venditori possano rispondere a tutte le richieste tecniche dei clienti.


marketing mix 7P physical evidence

La P in Physical evidence-“Evidenza fisica”

Lo stabilimento di Rimac è una delle vetrine del marchio e dei 20 attuali distributori. Questa fabbrica è visitabile e le foto disponibili sul sito danno un assaggio dell’immagine veicolata. È soprattutto un’immagine high-tech dove gli aspetti tecnologici competono con la pulizia chirurgica. Il design degli interni (pareti e pavimenti bianchi) e la struttura specifica degli abiti da lavoro rafforzano l’immagine d’avanguardia del marchio.

marketing mix rimac factory

Lo stabilimento Rimac dove viene prodotta la Nevera.
Crediti foto: Rimac

Tag:

Author: Pierre-Nicolas Schwab

Pierre-Nicolas ha un dottorato in marketing e dirige l'agenzia di ricerche di mercato IntoTheMinds. I suoi principali campi di interesse sono BigData, e-commerce, commercio locale, HoReCa e logistica. È anche un ricercatore di marketing all'Université Libre de Bruxelles e serve come coach e formatore per diverse organizzazioni e istituzioni pubbliche. Può essere contattato via email, Linkedin o per telefono (+32 486 42 79 42)

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *