Earn money by answering our surveys

Register now!

Uomini – Donne: la battaglia per l’influenza non è uguale su LinkedIn

Earn up to 50€ by participating in one of our paid market research.

Register now!

In una prima analisi, ho mostrato che la maggior parte delle influencer femminili su LinkedIn erano giovani (18-30). L’età potrebbe essere un fattore nella viralità dei post di LinkedIn? A dire il vero, dovevo verificare se le mie prime conclusioni valessero anche per gli uomini.

Se hai solo 30 secondi

  • La metà delle donne influencer di LinkedIn ha meno di 30 anni. È il doppio delle loro controparti maschili
  • In tutte le lingue, uomini e donne ottengono all’incirca la stessa proporzione di commenti: 1 commento ogni 17 Mi piace
  • Si osservano differenze significative in francese: gli uomini sotto i 30 anni raccolgono 2,5 commenti in meno rispetto alle donne.

Metodologia

È stato utilizzato un corpus di 4,6 milioni di messaggi LinkedIn. Questo è lo stesso set di dati utilizzato nella nostra ricerca sui fattori di viralità su LinkedIn.

1118 post sono stati presi in considerazione, con più di 500 reazioni (mi piace e commenti combinati) e sono stati pubblicati da utenti con meno di 25.000 connessioni su LinkedIn.
Eliminati i conti appartenenti ad associazioni, sono rimasti 1115 conti: 451 conti femminili e 664 conti maschi.

Ciascun profilo è stato visitato individualmente e l’età dell’utente è stata stimata in base alle informazioni disponibili. Il termine del ciclo accademico è stato il criterio più utilizzato per la valutazione dell’età.

Differenze di età significative tra influencer maschili e femminili su LinkedIn

Mentre per gli uomini la distribuzione per età è relativamente omogenea, questo non è il caso per le donne. Il 50,58% delle influencer donne ha tra i 18 e i 30 anni, mentre in questa fascia di età ci sono solo il 25,58% degli uomini. È il doppio.


La differenza è ancora più evidente per la categoria “over 50”. Ridotti a una porzione aneddotica, i post delle donne over 50 raramente fanno scalpore su LinkedIn. Solo 37 (8,62%) di loro possono vantare di aver raccolto almeno 500 reazioni. In proporzione, ci sono 3 volte più uomini in questo caso (24,27%).

In conclusione, la differenza si nota quando si parla dell’età degli influencer di LinkedIn. Questa distribuzione è molto diversa da quella degli utenti di LinkedIn in generale. Credo che la combinazione di “genere” ed “età” sia, nel caso delle donne, un fattore che influenza la propensione a mettere “mi piace” ai post. Ciò che è chiaro, tuttavia, è che l’età non influisce sulla proporzione di Mi piace o commenti tra le donne.


Le donne di età compresa tra 18 e 30 anni ricevono 2,5 volte più commenti rispetto alle loro controparti maschili.


Percentuale significativamente più alta di commenti da parte delle donne

Se entriamo nei dettagli delle reazioni generate, possiamo vedere che ci sono ancora evidenti differenze tra uomini e donne.

Nella fascia di età 18-30, il rapporto tra Mi piace e commenti è fondamentalmente diverso. Gli uomini ottengono 1 commento ogni 50 Mi piace, mentre le donne ottengono circa 1 commento ogni 20 Mi piace. In altre parole, il coinvolgimento sotto forma di commenti è superiore del 250% per le donne rispetto agli uomini. La differenza rimane la stessa tra i 30 ei 40 anni: 1 commento per 40 like per gli uomini, 1 per 17 per le donne.

Le differenze svaniscono tra i 40 ei 50 anni e addirittura si invertono dopo i 50 anni. Tuttavia, dovremmo stare attenti con queste ultime due categorie di età a causa delle poche osservazioni tra le donne. Solo il 13,05% delle donne aveva tra i 40 e i 50 anni nel nostro set di dati e l’8,6% aveva più di 50 anni.

Questa proporzione di commenti dovrebbe farci interrogare sulla natura dell’impegno. Commentare è una forma di reazione più coinvolgente del gradimento. I commenti promuovono il tempo di permanenza, che è alla base dell’algoritmo di LinkedIn. Tale differenza è probabilmente dovuta al contenuto dei post stessi. Questa domanda resta da chiarire in uno studio futuro.

Tuttavia, queste differenze di coinvolgimento sembrano essere uniche per la lingua francese. Un confronto dello stesso rapporto di “mi piace/commenti” in altre lingue mostra che i valori tendono ad essere più o meno gli stessi indipendentemente dal sesso (con la notevole eccezione dell’italiano). Come si può vedere in tutte le lingue studiate, le medie sono molto vicine.

ratio likes / comments on linkedin in function of gender and language


Le donne in generale, e le donne più giovani (18-30) in particolare, ricevono molte più reazioni su LinkedIn rispetto alle loro controparti maschili.


Mi piace e commenti catturati principalmente da giovani donne

La mia precedente analisi ha mostrato che le giovani donne sono state quelle che hanno raccolto più reazioni su LinkedIn. L’analisi di oggi conferma questa singolarità.

La visualizzazione seguente illustra questo dominio. Possiamo vedere che ci sono molti meno valori anomali sul lato maschile. Tranne un post, tutto è relativamente omogeneo. Vi rimandiamo a questo articolo per una spiegazione dettagliata dei post più importanti nel cloud “femminile”.


Conclusioni

Questa analisi mostra che esistono differenze significative tra gli influencer di LinkedIn influenzati dal sesso e dall’età. Le donne in generale, e le donne più giovani (18-30) in particolare, hanno molte più reazioni su LinkedIn rispetto alle loro controparti maschili.

Anche l’analisi dei tipi di reazione mostra notevoli differenze. Le donne di età compresa tra 18 e 30 anni ricevono 2,5 volte più commenti rispetto alle loro controparti maschili, anche se a questo punto non possiamo dire cosa causi questa singolarità.

 

 

 

Tag:

Author: Pierre-Nicolas Schwab

Pierre-Nicolas ha un dottorato in marketing e dirige l'agenzia di ricerche di mercato IntoTheMinds. I suoi principali campi di interesse sono BigData, e-commerce, commercio locale, HoReCa e logistica. È anche un ricercatore di marketing all'Université Libre de Bruxelles e serve come coach e formatore per diverse organizzazioni e istituzioni pubbliche. Può essere contattato via email, Linkedin o per telefono (+32 486 42 79 42)

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *