Earn money by answering our surveys

Register now!

Royal Canin: il suo pop-up store viene utilizzato anche per effettuare ricerche di mercato

Earn up to 50€ by participating in one of our paid market research.

Register now!

Royal Canin ha installato un negozio pop-up alla rue de Turenne a Parigi, 123. Con questo negozio pop-up, il marchio non incontrerà solo i proprietari di cani e gatti per incrementare la sua consapevolezza. Il negozio pop-up Royal Canin serve a scopi di ricerca di mercato per dare forma al suo futuro flagship store, che aprirà nel quartiere dell’Opera. È la prima volta che visitiamo un pop-up store che sfrutta tutte le possibilità offerte da questo tipo di punto vendita.

popup store royal canin

Il pop-up store Royal Canin è stato installato a Parigi da gennaio ad aprile 2022 alla rue de Turenne,123. Ha permesso al marchio di incontrare i suoi clienti e raccogliere le loro opinioni per dare forma al suo futuro flagship store, che aprirà nel quartiere dell’Opéra.

Il pop-up store di Royal Canin è organizzato attorno alle esperienze, cioè piccole attività che consentono agli attuali proprietari di cani e gatti e ai futuri proprietari di conoscere meglio gli animali.

Se hai solo 30 secondi

Il pop-up store Royal Canin non è solo un trampolino di lancio commerciale. Il layout e gli eventi sono organizzati per soddisfare le esigenze di ricerca di mercato del marchio. Ogni visitatore può infatti lasciare un parere (ricerca quantitativa) ed essere intervistato (ricerca qualitativa).

Si tratta di un uso smart del pop-up store che va oltre gli aspetti di “consapevolezza” solitamente ricercati con il pop-up store (si veda, ad esempio, l’analisi del pop-up store Pulco).

Esperienze educative e promozionali

Il pop-up store è costruito attorno a diversi dispositivi chiamati “esperienze”. Ognuno ha lo scopo di insegnarti qualcosa sul tuo (futuro) amico a quattro zampe. Ecco alcune delle animazioni proposte nel pop-up store di Royal Canin.

Pet matcher

popup store royal canin - pet matcher

Il “Pet Matcher” era disponibile come applicazione touch screen. Dopo aver compilato il questionario, l’applicazione ha inviato l’utente al Rifugio per animali per trovare l’animale corrispondente.

Prima di tutto, per i futuri proprietari, c’è un intelligente “pet matcher” che permette di trovare l’animale giusto per il tuo stile di vita. Mi aspettavo un risultato sotto forma di una razza di cane o gatto, ma è un po’ confusionario. Il questionario interattivo si svolge su un touch screen e, al termine, si viene indirizzati al canile locale. Lo strumento fornisce una risposta sotto forma di profilo. Il canile è libero di interpretare questo profilo in base agli animali disponibili. Questo risultato ha lo scopo di consentire una maggiore flessibilità (ed evitare delusioni) nella scelta di un animale.


Alimentazione

popup store Royal Canin

Le esperienze intorno al cibo sono state l’occasione per Royal Canin di presentare la sua gamma.

L’alimentazione è, ovviamente, una parte essenziale per prendersi cura di un animale. E poiché è l’attività centrale di Royal Canin, ad essa sono dedicati 2 esperimenti. Il primo è molto educativo: permette di trovare le crocchette più adatte alle caratteristiche del tuo animale; il secondo illustra la varietà delle crocchette a seconda dell’animale. Francamente, non avrei mai immaginato che potessero esserci così tante scelte e variazioni. Cosa mi ha sorpreso di più? L’adattamento della dimensione e della forma delle crocchette in base alla mandibola dell’animale. Certo, parliamo di cibo solo dal punto di vista dei prodotti proposti da Royal Canin, ma non si tratta solo di crocchette.


Immersione 4D nella vita dell’animale

popup store Royal Canin

Un’esperienza immersiva è stata proposta nel pop-up store di Royal Canin per metterti nella pelle di un animale domestico.

L’animazione 6 è la più coinvolgente. Uno schermo curvo e un sedile vibrante ti permettono di metterti nei panni del tuo animale domestico. Cosa vede? Come si muove per casa? È una consapevolezza affascinante per un padrone.



Il pop-up store Royal Canin non è solo un trampolino di lancio commerciale. Serve anche le esigenze di ricerca di mercato del marchio.


Convegni e scambi riguardo il brand

Ogni settimana vengono organizzate anche conferenze, workshop e sessioni di tiro. È questa parte che trovo, paradossalmente, la più innovativa. Il pop-up store è infatti “trattato” nell’ottica della ricerca di mercato. Royal Canin cattura due piccioni con una fava attirando padroni di animali e potenziali consumatori.

popup store Royal Canin

All’uscita del pop-up store i visitatori possono lasciare una recensione e registrarsi per un colloquio qualitativo nell’ambito della ricerca di mercato realizzata dal brand.

In primo luogo, il marchio conosce un nuovo pubblico andando direttamente ad incontrarlo. Quindi, sfrutta il pop-up store per “studiare” direttamente questa clientela e fornire approfondimenti al suo reparto marketing. Ogni visitatore può lasciare un’opinione sul pop-up store e sul marchio, che è simile a un sondaggio quantitativo o a un sondaggio dopo poche centinaia di visite. In segiito, i partecipanti al workshop possono anche essere reclutati per partecipare a interviste qualitative o focus group. Dal momento in cui sappiamo che la parte “reclutamento” è una delle più complicate in termini di approccio qualitativo, penso che Royal Canin possa congratularsi con se stessa per avere questo pop-up store.

popup store royal canin

L’area del pop-up store Royal Canin dove si svolgono conferenze, interviste e altre sessioni fotografiche.


Conclusione

Il pop-up store di Royal Canin, sebbene sembri avvicinare il marchio al suo pubblico, in realtà è molto di più. Grazie alle animazioni e alla raccolta di dati, questo negozio pop-up può anche vantare di servire scopi di ricerca di mercato.

Quindi, la prossima volta che vuoi lanciare un negozio pop-up, chiediti come puoi ottenere di più dal tuo investimento. Pensa al flusso di visitatori come un’opportunità per raccogliere un gruppo di potenziali intervistati in grado di rispondere a domande importanti per il tuo marchio.

Tag:,

Author: Pierre-Nicolas Schwab

Pierre-Nicolas ha un dottorato in marketing e dirige l'agenzia di ricerche di mercato IntoTheMinds. I suoi principali campi di interesse sono BigData, e-commerce, commercio locale, HoReCa e logistica. È anche un ricercatore di marketing all'Université Libre de Bruxelles e serve come coach e formatore per diverse organizzazioni e istituzioni pubbliche. Può essere contattato via email, Linkedin o per telefono (+32 486 42 79 42)

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *