6 Ottobre 2023 1000 parole, 4 lettura minima

Product Information Management: ChatGPT cambia il gioco

Di Pierre-Nicolas Schwab Dottorato di ricerca in marketing, direttore di IntoTheMinds
ChatGPT semplifica la gestione dei prodotti nell'e-commerce. Si tratta del cosiddetto Product Information Management o PIM. ChatGPT facilita la creazione e il miglioramento delle descrizioni dei prodotti. Come dimostra il nostro test, è possibile utilizzare anche una foto per produrre una descrizione del prodotto.

Nell’e-commerce c’è un compito particolarmente arduo: scrivere le descrizioni dei prodotti. Fa parte del cosiddetto PIM (Product Information Management), eppure è indispensabile. In primo luogo per i clienti, che devono sapere cosa stanno acquistando, e in secondo luogo per il SEO, perché nell’e-commerce le descrizioni dei prodotti sono la chiave del SEO. ChatGPT (e LLM o Large Language Models) promettono di rivoluzionare la gestione delle informazioni sui prodotti. Lo dimostriamo in questo articolo, dove generiamo descrizioni dei prodotti in combinazione con il plugin OCR di ChatGPT.

I vantaggi dell’IA generativa per la gestione delle informazioni sui prodotti

  • ChatGPT semplifica la generazione di descrizioni di prodotto più complete e accattivanti rispetto a quelle normalmente utilizzate sui siti di e-commerce.
  • Le descrizioni dei prodotti possono essere completate chiedendo a ChatGPT di riassumere le recensioni dei clienti sul web (utilizzando un plugin come WebPilot).
  • Alcuni rivenditori stanno già integrando funzionalità di back-end per semplificare la creazione di schede prodotto basate sull’intelligenza artificiale generativa.
  • L’uso dell’intelligenza artificiale generativa è particolarmente interessante per i siti web di seconda mano. Le descrizioni dei prodotti, scritte da privati, sono molto brevi. Per saperne di più su queste piattaforme, leggi la nostra analisi qui.
  • La creazione della descrizione del prodotto può essere effettuata anche a partire da una foto. Una funzione di descrizione automatizzata basata sulle foto caricate dovrebbe presto essere proposta sui siti web di seconda mano.

Nel resto di questo articolo, esamineremo 3 casi concreti in cui l’intelligenza artificiale generativa può semplificare la gestione delle informazioni sul prodotto (PIM):

  1. Innanzitutto, esaminiamo il caso delle descrizioni dei prodotti alimentari nel settore della vendita al dettaglio.
  2. Mostreremo poi come anche le piattaforme dell’usato possano trarre vantaggio dall’intelligenza artificiale generativa per migliorare le descrizioni lasciate dai venditori.
  3. Concludiamo con un esempio di descrizione del prodotto basata su una foto.

Product Information Management (PIM): come migliorare la descrizione del prodotto con ChatGPT

Stiamo esagerando quando diciamo che è tutto nella descrizione, ma non è molto lontano dalla verità. Le schede prodotto includono informazioni legali, ma ciò che le fa vendere è la descrizione testuale del prodotto, delle sue qualità e delle sue applicazioni. Tra l’altro, è anche la descrizione del prodotto che ci permette di essere referenziati nei motori di ricerca.

L’esempio che segue (una bottiglia di vino italiano) è sintomatico di ciò che si trova nei siti web dei supermercati. Le informazioni fornite si limitano alle note legali e la descrizione del prodotto è sommaria.

Product Information Management IA generativa

Questa scheda prodotto potrebbe essere migliore. Contiene solo le informazioni obbligatorie, ma offre pochi dettagli sul prodotto. Copyrights: Colruyt.

Non basta descrivere correttamente il prodotto. È anche importante farlo in modo vario per non essere penalizzati per “contenuto duplicato”. E qui, ovviamente, le cose si complicano. Quando il vostro negozio online è mono-categoria, cosa frequente, l’esercizio diventa ancora più pericoloso. L’intelligenza artificiale generativa può essere un alleato prezioso per semplificare la gestione delle informazioni sui prodotti. Ecco un esempio di ciò che si può ottenere con ChatGPT e il plugin WebPilot (per accedere alla pagina web del prodotto in questione). Per evidenziare ulteriormente le caratteristiche del prodotto, abbiamo incluso nel messaggio anche la raccolta delle recensioni dei clienti.

Product Information Management IA generativa


Come integrare l’IA generativa nei siti web di seconda mano

L’intelligenza artificiale generativa rappresenta un’enorme opportunità anche per gli utenti dei siti web di seconda mano. Anche le informazioni sui prodotti sono generalmente estremamente scarse, come nell’esempio seguente, che ho trovato sul sito di annunci Leboncoin (Gruppo Schibsted).

Product Information Management chatgpt

Un annuncio per una borsa Chanel sulla piattaforma di seconda mano Leboncoin. Copyrights: Leboncoin

I privati sono ancora meno consapevoli dell’importanza di un’eccellente descrizione del prodotto rispetto ai rivenditori online. Lo si vede nell’annuncio qui sopra, dove lo sforzo è minimo nonostante l’interesse per il prodotto. Con 11 parole, ci sono poche possibilità che l’annuncio sia correttamente referenziato su Google. Il venditore può solo affidarsi al motore di ricerca di Leboncoin.com per trovare il suo annuncio… e vendere il suo prodotto più facilmente. Tra l’altro, una migliore descrizione del prodotto ha anche un impatto positivo sulla soddisfazione del cliente, in quanto il prodotto diventa più attraente e più facile da “scoprire”.

Tuttavia, fare molto meglio di così sarebbe stato abbastanza facile. ChatGPT avrebbe prodotto un risultato molto più ricco. Per esempio, ecco come sarebbe stato un prompt semplicistico del tipo “Puoi crearmi una descrizione della borsa Chanel mini boule dorée in vendita su un sito di seconda mano”.

Product Information Management chatgpt

È ancora un po’ “lirico”, ma è già più completo delle descrizioni che i privati sono abituati a scrivere. Poiché queste descrizioni sono interessanti dal punto di vista SEO, è ragionevole pensare che le piattaforme dell’usato integreranno presto una funzione di assistenza alla scrittura. È necessario inserire il nome dell’articolo e la scheda prodotto si riempirà automaticamente.


Creare una descrizione del prodotto da un’immagine in ChatGPT

ChatGPT può produrre una descrizione del prodotto direttamente da un’immagine per un’automazione ancora maggiore. Attivate un plugin come SceneXplain. Il risultato non è ancora preciso come quello ottenuto da una pagina web, ma è molto più completo di quello che si trova nella maggior parte delle descrizioni dei prodotti.

Per questo test ho scelto a caso un prodotto da un sito web di seconda mano. Si tratta di una borsa Hermes (modello Birkin) accompagnata da diverse foto.

Product Information Management Hermes Birkin 35 Leboncoin

Per condurre il test è stato utilizzato l’annuncio del sito web Leboncoin. Copyrights: Leboncoin.

La richiesta scritta è minima, come si può vedere qui sotto.

Eppure, il plugin SceneXplain riesce a identificare correttamente il prodotto. Ciò consente a ChatGPT di scrivere una descrizione completa del prodotto, comprese le informazioni sull’andamento dei prezzi.

chatgpt Product Information Management

Abbiamo effettuato diversi altri test con le immagini e il processo rimane casuale. L’oggetto deve essere ben isolato e visibile e la foto non deve contenere altri oggetti che potrebbero “parassitare” la descrizione del prodotto.

Product Information Management

Tuttavia, il potenziale è enorme. Possiamo facilmente immaginare che le piattaforme di e-commerce integrino questa funzionalità a breve, sia come back-end per semplificare il lavoro dei loro team, sia come front-end per aiutare gli utenti a produrre descrizioni migliori.



Posted in innovazione.

Pubblica la tua opinione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *