Earn money by answering our surveys

Register now!

900.care: la soluzione che cambia le abitudini di igiene personale

Earn up to 50€ by participating in one of our paid market research.

Register now!

900.care è una start-up parigina fondata da Aymeric Grange e Thomas Arnaudo, la cui ambizione è fare delle ricariche il nuovo standard nel mercato dei prodotti per l’igiene.

Per molto tempo, l’igiene si è basata sul sistema di plastica monouso. Tuttavia, ora è possibile adottare un comportamento a rifiuti zero. Questo è ciò che propone 900.care con la sua soluzione di prodotti ricaricabili. Il principio si basa sull’invio di principi attivi da miscelare con l’acqua per ricreare il prodotto. Questa soluzione consente un ottimo risparmio in termini di trasporto in quanto l’acqua viene incorporata nel luogo di utilizzo e viene trasportato solo il prodotto attivo.

Attualmente i prodotti proposti dalla start-up sono gel doccia, sapone per le mani, dentifricio e deodorante.

Dalla genesi dell’idea imprenditoriale al futuro di 900.care, troverai informazioni interessanti e preziose e un ottimo aneddoto in questo percorso imprenditoriale a volte ricco di insidie che i fondatori hanno brillantemente superato.

Da ricordare

  • Per quanto riguarda i prodotti per l’igiene, una famiglia butta via 5 kg di rifiuti di plastica in un anno.
  • Bottiglie e flaconi per l’igiene contengono circa il 90% di acqua e solo il 10% di principi attivi.

Sommario


Le 3 idee di marketing da ricordare assolutamente

  • L’utilizzo di una piattaforma di crowdfunding è un ottimo modo per prefinanziare la produzione e verificare l’interesse dei clienti (quindi è un po’ come una ricerca di mercato)
  • Una seconda idea di marketing è quella di far testare ai consumatori iltuo prodotto chiedendo la loro opinione (tramite un questionario). Ciò consentirà di migliorare il prototipo (si veda passaggio 2 della nostra metodologia di ricerca di mercato) creando al contempo uno spirito di comunità.
  • Un’altra idea di marketing rilevante è la comunicazione trasparente. Questo permette di integrare i clienti in un rapporto stretto e affidabile. Può anche essere un modo per trasformare quello che potrebbe essere un problema significativo in soddisfazione del cliente

icône expérience entrepreneuriale et chiffres-clés

Capitolo 1: 900.care in 1 cifra chiave

400 000.

Questa è la quantità di rifiuti di plastica evitata da 900.care dal suo lancio il 15 dicembre 2020.


genèse de l'idée entrepreneuriale

Capitolo 2: la genesi dell’idea di business

L’idea di 900.care è nata sott’acqua. Grazie a suo padre, un istruttore subacqueo, Aymeric Grange ha avuto l’opportunità di esplorare i fondali oceanici. Nel corso degli anni, ha notato che i rifiuti di plastica stavano causando sempre più inquinamento. La sua osservazione è stata la seguente:

È positivo riciclare, ma non possiamo risolvere il problema alla radice. Per arginare il flusso di plastica, forse dobbiamo uscire dal modello in plastica monouso.

Ha consolidato questa idea attraverso la sua esperienza lavorativa in grandi aziende, dove ha visto un ritmo lento di cambiamento strutturale.

Quando l’intera filiera si basa sulla plastica monouso, è difficile uscirne. Non è possibile cambiare le cose internamente. È meglio ricominciare da zero e creare un modello sostenibile dall’inizio.


validation de l'idée entrepreneuriale

Capitolo 3: conferma dell’idea imprenditoriale

L’accordo di un laboratorio per lavorare su una prima versione del dentifricio masticabile ha segnato l’inizio della conferma dell’idea imprenditoriale.

Allo stesso tempo, la start-up aveva fatto ricorso alla pubblicità su Facebook per far testare gratuitamente il proprio prodotto e per rispondere a un questionario per avere i primi feedback. Il numero di tester è stato ben oltre le loro aspettative poiché più di 10.000 persone hanno mostrato interesse!

Sono state quindi necessarie diverse formulazioni e feedback da parte dei tester per arrivare al prodotto finale


démarrage de la startup

Capitolo 4: inizio

Una serie di sfide ha caratterizzato la fase di start-up.

La prima sfida è stata il finanziamento della produzione. Cosa fare quando un laboratorio non vuole investire nella produzione su larga scala prima di avere una commessa significativa e la tua azienda non può impegnarsi?

900.care ha risolto questo problema lanciando una campagna di crowdfunding su Ulule. Il fatto che oggi le persone paghino i prodotti e accettino di riceverli in seguito permette di ricevere denaro a monte e di federare una comunità (il bisogno di capitale circolante è quindi positivo).

La campagna su Ulule è stata un successo assoluto per 900.care. La mania è stata tale che una seconda campagna è stata lanciata su KissKissBankBank per soddisfare la domanda. Durante questo periodo, un video pubblicato da 900.care ha fatto scalpore e ha permesso di superare il record della prima campagna.

La seconda sfida è stata la determinazione del prezzo dei prodotti. 900.care regalava prodotti gratuiti e quindi non considerava il potere d’acquisto.

I prodotti erano naturalmente piuttosto costosi dato il basso volume di vendite. Il prezzo di una ricarica di gel doccia è stato fissato a 6 euro, che non era nei budget dei consumatori. Consapevoli dell’importanza del potere d’acquisto, i fondatori hanno promesso di abbassare notevolmente il prezzo dei prodotti in caso di aumento del volume. Questa promessa è stata mantenuta in quanto il prezzo è stato ridotto del 40%, con un prezzo per i gel doccia fissato a 3,50€.

La terza sfida riguardava la comunicazione. Dopo aver finalizzato la formulazione dei prodotti, l’acquisto della macchina industriale utilizzata per fare il dentifricio, e un ordine importante, è successo l’imprevisto. Il dispositivo utilizzato per fare il dentifricio si è rotto. Questo evento ha causato un ritardo di un mese nella consegna dei prodotti. Molto preoccupata per la situazione, Aymeric ha deciso di essere trasparente con i clienti. Ha spiegato il problema mostrando agli abbonati una foto della macchina rotta e ha proposto un risarcimento. Questa trasparenza è stata molto apprezzata, anzi accettata, e ha contribuito a rafforzare i legami intorno a 900.care.


phase de décollage de l'entreprise

Capitolo 5: decollo

900.care è decollato grazie a una raccolta fondi da 10 milioni di euro.

Questo budget ha consentito alla start-up di aumentare la propria forza lavoro da 6 a 25 dipendenti.

L’azienda ha potuto investire in comunicazione e sviluppare i propri canali di distribuzione. Questo finanziamento ha anche consentito a 900.care di continuare i suoi sforzi di ricerca e sviluppo e di interiorizzare il suo laboratorio per la formulazione dei prodotti.


le futur de la startup

Capitolo 6: il futuro

Aymeric menziona 3 obiettivi futuri.

Il primo ha un impatto significativo sul mercato dell’igiene evitando milioni di rifiuti di plastica.
Il secondo è essere un motore del cambiamento in modo che metà del mercato dell’igiene sia basato su prodotti riutilizzabili.
Il terzo è proporre i prodotti 900.care in Europa e nel mondo.


Un podcast per aiutarti a sviluppare la tua start-up

Il podcast “Imprenditorialità e marketing” ripercorre le diverse fasi della vita di una promettente start-up. Identificando gli elementi critici di successo in ogni fase dello sviluppo della start-up, ti aiutiamo a trovare soluzioni per la tua azienda.

Il podcast è diviso in capitoli da 4 a 6 minuti. Ogni capitolo è dedicato a un tema specifico o a una fase di sviluppo. Puoi ascoltare l’intero podcast oppure scegliere di ascoltarne solo una parte selezionando direttamente quello che ti interessa di più. C’è anche la versione video dell’intervista sul nostro canale YouTube.

Illustration images: shutterstock

Author: Pierre-Nicolas Schwab

Pierre-Nicolas ha un dottorato in marketing e dirige l'agenzia di ricerche di mercato IntoTheMinds. I suoi principali campi di interesse sono BigData, e-commerce, commercio locale, HoReCa e logistica. È anche un ricercatore di marketing all'Université Libre de Bruxelles e serve come coach e formatore per diverse organizzazioni e istituzioni pubbliche. Può essere contattato via email, Linkedin o per telefono (+32 486 42 79 42)

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *