Earn money by answering our surveys

Register now!

Ricerche di mercato in Francia: e se usassi ODIL?

Earn up to 50€ by participating in one of our paid market research.

Register now!

Se sei un imprenditore, questo articolo dovrebbe interessarti. Oggi vi offriamo l’opportunità di scoprire uno strumento che vi permetterà di effettuare ricerche di mercato gratuite in Francia. Se ODIL (il nome dello strumento) non ti consentirà di svolgere l’intera tua ricerca di mercato, ti consentirà, comunque, di iniziare e ti fornirà i primi dati indispensabili per comprendere le caratteristiche del territorio geografico in cui la tua società opererà.

Alla fine di questo articolo proponiamo anche una tabella riassuntiva delle diverse tipologie di statistiche offerte e del loro potenziale utilizzo nell’ambito dello studio di uno specifico mercato. Anche se il tuo progetto di creazione d’impresa non è in Francia, questa tabella ti sarà utile per sapere quali cifre cercare e per quale scopo.

ODIL, uno strumento dell’INSEE (INSEE: Istituto Nazionale di Statistica e Studi Economici)

ODIL è l’acronimo (?) di uno strumento per la creazione d’impresa. Come giustamente sottolinea la pagina di presentazione ODIL, questo strumento ti permette di iniziare la tua ricerca di mercato. Pertanto, non è affatto uno strumento che ti consentirà di svolgere l’intera ricerca.

Il suo ambito geografico è, logicamente, limitato alla Francia metropolitana e ai territori d’oltremare. Il suo ambito funzionale è limitato ad alcune attività che puoi trovare qui o più in basso.

Inizia la tua ricerca di mercato con ODIL

ODIL ti darà accesso a una certa quantità di informazioni utili per le tue ricerche di mercato e ti costringerà anche a mettere in discussione concetti fondamentali come l’area di influenza e il bacino di utenza. Ad ogni passaggio, abbiamo preso degli screenshot che troverai, in ordine cronologico, alla fine di questo articolo.

Sélection du secteur d'activité dans ODIL

La schermata iniziale dell’applicazione ODIL che permette di scegliere il settore di attività per le tue ricerche di mercato

Fase 1: definisci il tuo settore di attività

Il primo passo è selezionare il settore di attività della tua futura attività. Ci sono due modi per convalidare questa fase: puoi selezionare direttamente l’attività (attraverso diversi filtri) o utilizzare un selezionatore di prodotti che deciderà per te le aree di business corrispondenti.

Fase 2: Selezione geografica

La seconda fase consiste nel definire i tre tipi di zone che sono importanti per qualsiasi ricerca di mercato:

  • la posizione della città
  • la cosiddetta “core target area” (ovvero l’area da cui proverrà la maggior parte dei tuoi clienti e che potremmo anche chiamare “bacino di utenza”)
  • la sfera di influenza (ovvero il perimetro geografico massimo oltre il quale non arriveranno più clienti)

Nell’esempio seguente, abbiamo selezionato Créteil come località e definito due aree circolari (quindi, tradotte in città, da cui la scarsa somiglianza con un cerchio). La prima zona (arancione) corrisponde al target principale; la parte verde alla zona di influenza. Se non si desidera utilizzare lo strumento di selezione circolare (vedere la freccia nella schermata sottostante), è possibile selezionare anche i comuni nelle zone 2 (l’obiettivo principale) e 3 (la zona di influenza), uno alla volta. Ci vorrà più tempo ma, se hai già una conoscenza sul campo della tua area di posizione, potrebbe essere più accurato effettuare una selezione di questo tipo.

commune d'implantation, cœur de cible et zone d'influence sous ODIL.

Le diverse zone selezionate su ODIL

Fase 3: Analisi dei risultati

Una volta definite l’attività (o i prodotti) e le diverse aree geografiche, i risultati sono già disponibili.
Naturalmente, i risultati sono informazioni generali. In questo senso, non possono che essere informazioni da utilizzare per iniziare la tua ricerca di mercato. Pertanto, non aspettarti che essa venga eseguita automaticamente o senza sforzo. I risultati disponibili si ottengono cliccando sul menu a tendina, dove sono classificati in due categorie: statistiche locali e statistiche nazionali.
Le tipologie di statistiche che vengono offerte sono le stesse indipendentemente dall’attività svolta nella prima fase; non tutti saranno necessariamente utili, nel tuo caso. Per semplificare la tua analisi, ti diamo alcune indicazioni nella tabella sottostante su come puoi utilizzare queste diverse statistiche nelle tue ricerche di mercato.

liste des statistiques disponibles dans ODIL

La pagina dei risultati dell’applicazione ODIL ti fornisce statistiche utili per le tue ricerche di mercato in Francia

Tabella di riepilogo su come utilizzare le diverse statistiche per le tue ricerche di mercato

Statistiche disponibili su ODIL Utilizzo nelle ricerche di mercato Osservazioni
Strutture con la stessa attività ODIL ti fornisce un elenco completo delle aziende nelle zone definite 1+2+3 che svolgono la stessa attività. Questo, è molto utile per il tuo studio sulla concorrenza perché il lavoro di identificazione dei concorrenti è già svolto qui. Per il tuo studio sulla concorrenza non è sufficiente identificare i concorrenti, dovrai effettuare un confronto e un’analisi delle offerte e dei clienti per comprendere appieno il tuo posizionamento futuro rispetto ai tuoi concorrenti.
Popolazione La popolazione sul territorio definito è, ovviamente, una statistica interessante. È meglio impostare la tua attività in un’area densamente popolata che ti fornirà un gran numero di potenziali clienti. Un gran numero di clienti è inutile se la tua struttura non è facilmente accessibile. Considera anche lo studio della posizione delle vie di trasporto nelle aree rurali e la disponibilità del trasporto pubblico nelle aree urbane.
Le statistiche della “popolazione” devono essere analizzate anche in base all’età (o qualsiasi altra variabile) che abbia senso per la tua attività. Per usare l’esempio di questo articolo (attività medica), un geriatra farebbe bene a stabilirsi in una zona dove la percentuale di anziani è più alta.
Popolazione per SPC/abitazioni Se i tuoi prodotti, o servizi, sono rivolti a una particolare categoria socio-professionale (SPC), è nel tuo interesse considerare queste statistiche con attenzione. È improbabile che queste statistiche vengano utilizzate nell’esempio studiato (attività medica). Per un’azienda attiva nell’edilizia, invece, l’utilità è ovvia.
Si segnala, inoltre, che alcuni degli stessi dati sono disponibili nella scheda “popolazione per SPC/abitazioni”.
Nuclei familiari Le cifre proposte sono di due tipi: innanzitutto, nuclei familiari per categoria socio-professionale (SPC); poi, i tipi di nucleo familiare (nucleo familiare che non costituisce una famiglia, nucleo familiare che costituisce una famiglia, in base al numero di figli, e così via). Queste cifre sono vitali per tutte le aziende che forniscono, ad esempio, servizi orientati alla persona o attività legate alla prima infanzia.
Forza lavoro/Impiego ODIL ti dà accesso al numero di persone che lavorano nelle diverse tipologie di impiego (artigiani, impiegati, operai, dirigenti, ecc.), nonché al numero di persone che lavorano per fascia di età e genere.
Le cifre sono valori assoluti, quindi, dovrai calcolare tu stesso le percentuali facendo riferimento alla scheda della popolazione.
Le cifre fornite qui sono, in parte, le stesse di quelle nella scheda “popolazione per SPC/abitazioni”.
Occupazione/Istruzione I dati sull’occupazione sono suddivisi per tipologia di lavoro (agricoltura, industria, edilizia, commercio e così via).
Le statistiche sulla formazione sono particolarmente interessanti perché forniscono informazioni sui livelli di istruzione e, quindi, indirettamente, sui livelli di reddito.
I dati sull’occupazione sono meno dettagliati rispetto alla scheda “forza lavoro/occupazione”.
Le statistiche formative vanno incrociate con quelle sulle categorie socio-professionali e, poi, analizzate in base al posizionamento della tua offerta.
Reddito tassabile Il reddito tassabile è indicato per comune. Si tratta di una visualizzazione particolarmente utile per comprendere le dinamiche del territorio e individuare facilmente errori statistici positivi o negativi. Se trovi che l’uno o l’altro comune abbia un reddito tassabile medio molto diverso dagli altri, non esitare ad approfondire la tua analisi per comprenderne l’origine. La scheda “abitazioni” propone una categoria a basso reddito che potrebbe evidenziare un numero maggiore di persone a basso reddito.
Consumo specifico del prodotto Questa è una statistica nazionale che ti dà il volume degli acquisti per l’intera Francia negli ultimi 5 anni. Questi dati possono essere utili per comprendere le dinamiche di mercato nel tempo. Potrebbe essere utile iniziare esaminando queste cifre prima ancora di eseguire l’analisi dell’implementazione locale. Infatti, se noti una diminuzione della spesa nel tuo mercato futuro, potrebbe non essere una perdita di tempo pensare all’opportunità di creare la tua azienda in questo settore.
Spesa per fascia di età Questi dati ti permetteranno di comprendere le dinamiche di vendita del prodotto in base all’età (a livello nazionale) e di verificare, a livello locale, che le fasce di età più dinamiche sono le più significative (scheda popolazione).
Spesa per categoria familiare Il metodo di analisi è lo stesso delle fasce d’età: prima, guarda come è distribuita la spesa per categoria di famiglia e poi verifica, a livello locale, che le categorie di famiglie più “spendono” siano ben rappresentate.
Spendere secondo ZEAT L’area di studio e pianificazione dell’uso del suolo (ZEAT) corrisponde a una divisione della Francia in 10 aree principali: regione di Parigi, Nord, Est, Ovest, Sud-Ovest, Centro-Est, ecc…
Le spese sono, quindi, qui presentate secondo queste principali aree geografiche, il che consente di visualizzare quelle più attive.
Le cifre fornite sono riguardanti spese medie. È, quindi, facile confrontare tra loro le diverse aree e individuare quelle più rilevanti per la creazione di un’impresa.

 

Tag:

Author: Pierre-Nicolas Schwab

Pierre-Nicolas ha un dottorato in marketing e dirige l'agenzia di ricerche di mercato IntoTheMinds. I suoi principali campi di interesse sono BigData, e-commerce, commercio locale, HoReCa e logistica. È anche un ricercatore di marketing all'Université Libre de Bruxelles e serve come coach e formatore per diverse organizzazioni e istituzioni pubbliche. Può essere contattato via email, Linkedin o per telefono (+32 486 42 79 42)

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *