Earn money by answering our surveys

Register now!

Look&Fin: il n°1 di prestito tra privati in Belgio

Earn up to 50€ by participating in one of our paid market research.

Register now!

Il prestito tra privati fa parte del più ampio mondo del finanziamento partecipativo. Look&Fin è una piattaforma di intermediazione specializzata nel prestito tra privati. Consente ai singoli investitori di investire direttamente in piccole strutture accuratamente selezionate da un intermediario: Look&Fin è l’intermediario tra finanziatori e mutuatari.

Oggi Look&Fin è leader nel prestito tra privati in Belgio ed è presente anche in Francia e Lussemburgo. Dalla sua creazione, l’azienda ha registrato una crescita annuale del 100% e ha raccolto oltre 140 milioni di euro finanziando più di 430 progetti.

In questo podcast diamo il benvenuto a Dominique Wroblewski, COO di Look&Fin, che approfondisce la storia e lo sviluppo dell’azienda.

Sommario


L’idea di marketing da ricordare assolutamente

Per avviare lo sviluppo di Look&Fin, i fondatori hanno utilizzato i roadshow. Questi eventi della durata di poche ore, consentono agli imprenditori di vendere la propria idea a un pubblico di investitori utilizzando un pitch di vendita. Per Look&Fin, questo approccio ha consentito loro di garantire la presenza di istituti di credito prima di lanciarsi sul mercato del prestito tra privati e di convincere così le PMI della fattibilità della loro piattaforma.


icône expérience entrepreneuriale et chiffres-clés

Capitolo 1: Look&Fin in 1 cifra chiave

1.5 milioni.

In 19 secondi sono stati raccolti 1,5 milioni di euro. Questa cifra simboleggia al meglio il fulmineo successo dell’impresa imprenditoriale di Look&Fin. Ciò è ancora più impressionante se si considera che questa struttura dipende da investitori privati.

Dal punto di vista di Dominik Wroblewski, l’entità di tale importo può essere spiegata da due elementi:

  • Dal lato della piattaforma, le forti capacità di finanziamento proposte da Look&Fin;
  • E dal lato del mercato, l’interesse di privati e aziende per il prestito tra privati. Pertanto, ciò riflette l’elevata domanda per questo segmento fintech. Inoltre, il prestito tra privati è un buon modo per valutare l’appeal di mercato del proprio prodotto o servizio (come abbiamo visto durante i nostri podcast con i co-fondatori di 900.care e Typewise).

genèse de l'idée entrepreneuriale

Capitolo 2: la genesi dell’idea imprenditoriale

Look&Fin deve la sua idea imprenditoriale ai suoi fondatori Frédéric Lévy Morelle (partner di Dominique Wroblewski) e Olivier Bélanger (azionista storico di Look&Fin).
Entrambi provenivano dal mondo della finanza e avevano l’idea di creare un mercato obbligazionario per le società non quotate e consentire alle PMI di contrarre “debito mezzanino”.

Ricordiamo che il debito mezzanino, noto anche come debito junior, ha due particolarità. La prima è che consente al creditore di beneficiare di un credito a un tasso molto più elevato rispetto al debito senior, ovvero al debito contratto con le banche. La seconda è che non offre alcuna garanzia; contrariamente al debito senior, è quindi un investimento più rischioso per gli individui.

Prima dell’arrivo di Look&Fin, era complicato per le persone accedere a tali prestiti. I passaggi per tali operazioni erano in precedenza piuttosto complicati, costosi (in tempo e denaro) e quindi troppo poco redditizi per i clienti più piccoli.

Snellire e personalizzare il processo di indebitamento mezzanine per renderlo più redditizio e accessibile è il valore aggiunto di Look&Fin.


validation de l'idée entrepreneuriale

Capitolo 3: conferma dell’idea imprenditoriale

Tuttavia, non stiamo parlando di una domanda non soddisfatta dagli attori del mercato. I fondatori di Look&Fin si sono accorti che alcune strutture estere stavano già facendo da intermediari tra piccoli portafogli e piccole imprese.

È stato in particolare il caso di LendingClub, player americano nel mercato del credito comunitario (o P2P lending), che allora stava vivendo una grande dinamica. Osservando i buoni risultati di questo tipo di azienda, i fondatori di Look&Fin si sono convinti del successo che il mercato del prestito tra privati prometteva loro.

È un po’ come in molte altre professioni o aziende. Ti viene in mente un’idea e ti dici che è unica e la migliore, e se ti guardi un po’ intorno te ne rendi conto, ed è spesso nei paesi anglosassoni che l’idea esiste direttamente o indirettamente.


démarrage de la startup

Capitolo 4: inizio

Senza un fondo di investimento precedentemente strutturato, Look&Fin ha lasciato ai singoli investitori la possibilità di investire direttamente nelle PMI. È proprio qui che è sorto il problema durante i primi mesi di questa piattaforma di prestito tra privati. Era necessario convincere le piccole aziende a impegnarsi con un partner senza un portafoglio di investitori mentre cercavano individui senza avere file di clienti da proporre. Inoltre, Dominique Wroblewski ha affermato: “È un po’ come il dilemma della gallina o dell’uovo”.

Pertanto, i primi file dell’azienda erano più nell’ordine di roadshow con circoli di investitori per spiegare il concetto alla base di Look&Fin. Così facendo, i fondatori potrebbero costruire una crescente consapevolezza della loro struttura.

Questo ha avviato un circolo virtuoso di crescita per Look&Fin, poiché la consapevolezza della piattaforma l’ha resa più stabile finanziariamente. Di conseguenza, le mensilità stanno entrando sempre più nelle tasche dei privati, che ora vedono in Look&Fin un investimento sicuro e molto vantaggioso. Gli investitori stanno ora entrando in un processo di acquisto ripetuto: sentono che la nuova corsa all’oro si sta verificando su Look&Fin.

Il Saint-Aulaye è stato uno dei primissimi progetti dell’azienda. Questa panetteria di Bruxelles è stata in grado di offrire loro una capacità di prestito grazie al riconoscimento locale del marchio. Dominique Wroblewski considera un’opportunità di lavorare con loro poiché hanno dato fiducia al progetto e alla piattaforma Look&Fin.

Look&Fin ha poi attraversato la sua fase di ‘seminazione’ (seed), con notevoli capacità di finanziamento e un saldo più che positivo. Era ora di uscire e trovare progetti. Ed è stata una missione di successo per questa struttura: ha realizzato una crescita del 100% quasi ogni anno dal suo lancio.

Questo sviluppo di Look&Fin non è stato possibile grazie alle sue risorse di marketing ma al passaparola. Mutuatari e prestatori si sono scambiati la parola per consentire all’azienda di costruire su solide fondamenta.


phase de décollage de l'entreprise

Capitolo 5: decollo

Per Dominique Wroblewski, il decollo non è visto attraverso i dati annuali dell’azienda, ma piuttosto attraverso la sua strutturazione.

Sebbene inizialmente sia facile assorbire la crescita con un approccio molto artigianale, alla fine è necessario pensare ad altro, vedere oltre e strutturare la piattaforma di prestito tra privati immaginando processi più efficienti.

Quest’anno Look&Fin ha superato la soglia dei 100.000 contratti di prestito individuale. Un tale numero implica garantire il corretto rimborso dei creditori, che rappresenta molto lavoro ogni mese. Per gestire al meglio questo carico di lavoro, questo significa adottare processi semi-automatizzati, se non automatizzati.


le futur de la startup

Capitolo 6: il futuro

Per l’anno 2022, le ambizioni di Look&Fin sono le seguenti:

  • Mantenere il suo tasso di crescita
  • Raggiungere 100 milioni di euro di finanziamento
  • Per ottenere un’approvazione europea
  • Sviluppare la propria attività in un nuovo Paese (e in diversi Paesi negli anni a venire)

L’attuale situazione monetaria può significare opportunità di prestito tra privati e Look&Fin.

La prima di queste opportunità è l’esaurimento dei finanziamenti. A questo proposito, Dominique Wroblewski ci parla del lancio di un nuovo prodotto, sviluppato in collaborazione con le regioni belghe. Il principio è quello di consentire alle aziende di contrarre debiti junior, creando redditività sul credito d’imposta per gli istituti di credito. Qui Look&Fin ha potuto appropriarsi di un prodotto non utilizzato dagli investitori locali per distribuirlo più attivamente all’interno delle regioni.

La seconda di queste opportunità potrebbe benissimo essere l’aumento dei tassi di interesse. Dominique Wroblewski vede l’inerzia nei risparmi; ritiene che i tassi tendano a salire sul lato del mutuatario prima di aumentare sul lato del prestatore. Sapendo che la ricerca di buoni file da proporre rimane un compito complesso e dispendioso in termini di tempo, questo aumento dei tassi sembra un’opportunità per Look&Fin.


Un podcast per aiutarti a sviluppare la tua start-up

Il podcast “Imprenditorialità e marketing” ripercorre le diverse fasi della vita di una promettente start-up. Identificando gli elementi critici di successo in ogni fase dello sviluppo della start-up, ti aiutiamo a trovare soluzioni per la tua azienda.

Il podcast è diviso in capitoli da 4 a 6 minuti. Ogni capitolo è dedicato a un tema specifico o a una fase di sviluppo. Puoi ascoltare l’intero podcast oppure scegliere di ascoltarne solo una parte selezionando direttamente quello che ti interessa di più. Puoi trovare anche la versione video dell’intervista sul nostro canale YouTube.

Immagini di illustrazione: shutterstock

Tag:

Author: Pierre-Nicolas Schwab

Pierre-Nicolas ha un dottorato in marketing e dirige l'agenzia di ricerche di mercato IntoTheMinds. I suoi principali campi di interesse sono BigData, e-commerce, commercio locale, HoReCa e logistica. È anche un ricercatore di marketing all'Université Libre de Bruxelles e serve come coach e formatore per diverse organizzazioni e istituzioni pubbliche. Può essere contattato via email, Linkedin o per telefono (+32 486 42 79 42)

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *